Home Territorio ‘Vaporetto Rosa’: a Venezia prevenzione tumore al seno si fa in barca

‘Vaporetto Rosa’: a Venezia prevenzione tumore al seno si fa in barca

1007
battello rosa


Download PDF

All’interno del vaporetto allestito un ambulatorio per ospitare consulenze ad ampio spettro. Prossimo appuntamento lunedì 8 ottobre 2018

Riceviamo e pubblichiamo.

Un vaporetto in rosa, per sottolineare sempre di più l’importanza della prevenzione in ambito sanitario e offrire davvero a tutti l’opportunità di sottoporsi a screening che possono salvare la vita. È partita ieri, con grande riscontro di pubblico, a Venezia, l’originale iniziativa, promossa dal Comune di Venezia in collaborazione con Ulss 3 Serenissima, Alilaguna, Lilt Venezia e Avapo, sezioni di Venezia e Mestre.

Commenta Ermelinda Damiano, Presidente del Consiglio Comunale di Venezia:

La prima delle iniziative di ‘Ottobre Rosa’  interesserà tutto il territorio comunale, centro storico, isole e terraferma.
Un progetto innovativo e originale, nato da un’idea di Rachele Sacco e reso possibile dal lavoro di squadra di più realtà che hanno collaborato insieme per realizzarlo, per diffondere in modo ancora più capillare la cultura della prevenzione.

Spiega Rachele Sacco, referente del progetto per l’azienda veneziana di trasporto pubblico:

Per tutto il mese di ottobre un battello Alilaguna, ricoperto con una pellicola rosa, colore simbolo della prevenzione del tumore al seno, girerà in laguna promuovendo il messaggio “Prevenzione è vita”. Cinque le tappe in programma, tutte di lunedì, che interesseranno l’intero territorio: dopo quella inaugurale a San Zaccaria a Venezia, l’8 al Parco San Giuliano il 15 alla Darsena di Marghera il 22 a Burano e Murano ed il il 29 al Lido e Pellestrina.

Al mattino medici specializzati daranno informazioni sulla prevenzione e sulle attività di screening offerte dalla sanità pubblica del territorio veneziano, mentre nel primo pomeriggio sarà attivo uno spazio dedicato alle più giovani per insegnare loro l’importanza di monitorare i cambiamenti del proprio corpo e per spiegare la tecnica dell’autopalpazione.

A seguire visite senologiche, per un massimo di 25 donne a tappa, con il supporto di volontarie delle associazioni coinvolte nel progetto. La prenotazione, obbligatoria, va fatta telefonando al 335-7892876, dalle ore 10:00 alle 17:00, dal lunedì al venerdì.

Dichiara Fabio Sacco, Presidente di Alilaguna:

Siamo felici di sostenere questa iniziativa perché è necessario promuovere la cultura della prevenzione come metodo.
Solo sensibilizzando il maggior numero di persone nei confronti di una diagnosi precoce si riesce ad individuare nella fase iniziale il tumore e procedere a terapie efficaci.

Print Friendly, PDF & Email