Home Marche Fermo Serie D, IX giornata: vittoria desiderata in casa per il Vastogirardi

Serie D, IX giornata: vittoria desiderata in casa per il Vastogirardi

303
Vastogirardi


Download PDF

ASD Vastogirardi 2 – 1 Montegiorgio calcio

Riceviamo e pubblichiamo.

Guida, 58′, 73′, Rigen, 90′

Nona giornata Campionato Serie D: per il Vastogirardi una vittoria attesa, desiderata e necessaria all’umore e alla classifica contro una squadra forte che veniva da tre vittorie consecutive.

Guida conduce l’attacco di casa con una splendida doppietta: al Montegiorgio il punto della bandiera del novantesimo firmato da Rigen.

Le formazioni

ASD Vastogirardi
Di Stasio, Montuori, Minchillo, Guadalupi, Ruggieri, Mazzeo, Donatelli, Acunzo, Salatino, Guida, Alagia.
Panchina: Castelli, Semeraro, Stranieri, Capone, Maraucci, Cardinale, Irace, Buglia, Mingiano.
All. Fabio Prosperi

SSD Montegiorgio Calcio
Gagliardini, Diouane, Donzelli, Omiccioli, Puca, De Meio, Misin, Ruci, Spagna, Santoro, Perpepaj.
Panchina: Forconesi, Perini, Rigen, Montanaro, Zancocchia, Ballardini, Amici, Nardella, Albanesi.
All. Eddy Mengo

Terna arbitrale:
Costantino Cardella, Torre del Greco (NA), Antonio Aletta, Avellino, Romualdo Piedipalumbo, Torre Annunziata (NA).

Ammoniti:
De Meio 54′

Sostituzioni:
56′ Zancocchia, Perini
62′ Albanesi
79′ Rigen
87′ Nardella, Buglia

La cronaca della gara

Al 1’ calcio di punizione per il Montegiorgio poi trasformato in angolo si conclude senza conseguenze per gli undici di casa. Molto alta la linea del Montegiorgio che spinge già fin da subito e temporeggia per riposizionarsi nella zona alta.

Al 7′ ci prova il solito Guida a verticalizzare dalla fascia sinistra verso Salatino solo davanti al portiere avversario ma nulla di fatto con la sfera che finisce fuori. Al 9′ è Alagia che scatta stavolta a destra ma viene chiuso dalla difesa rossoblu.

All’11 ancora pericoloso il Vastogirardi con un’azione condotta da Mazzeo, Guadalupi e Guida che di tacco serve splendidamente Alagia: Gagliardini però salva con un miracolo la sua rete.

Sul calcio d’angolo subito dopo ancora un nulla di fatto con la sfera che finisce saldamente tra le mani del numero 1 ospite. Al 13′ ci prova dalla distanza Salatino con un tiro velenoso ma troppo debole per impensierire Gagliardini.

Pressing fortissimo degli undici di Prosperi che spingono ancora con Alagia, Acunzo e Salatino costruendo diverse occasioni importanti e costringendo il Montegiorgio a ripiegare nella propria metà campo. Serrato scambio di ripartenze tra le due formazioni nei minuti successivi con i gialloblù che mantengono saldi il controllo del gioco.

Al 23′ Guadalupi cambia tutto e serve Mazzeo solo sulla sinistra, che verticalizza al centro verso Alagia e Salatino. Bagarre in area e altra occasione sfumata per il Vastogirardi. Al 24′ Alagia recupera pallone e scatta in contropiede ma finisce a terra su intervento dubbio che però il direttore di gara non fischia.

Al 28′ è il Montegiorgio che prova a trovare spazio con un uno-due di Santoro e Spagna che finisce disinnescato dalla difesa di casa. Risponde il Vastogirardi con Salatino e Montuori a caccia di un passaggio ficcante che però scorre in fondo.

Al 33′ angolo di Alagia ma Gagliardini svetta e chiude tutto. Al 40′ ancora pericolo Montegiorgio con Perpepaj che serve Santoro in area, il quale prova di testa una conclusione debole che Di Stasio blocca con sicurezza. Risponde Guida due minuti dopo cercando i compagni in area dalla fascia sinistra ma ancora nulla di fatto per gli undici di Prosperi.

Perpepaj e Santoro ci provano ancora ma Ruggieri e la sua difesa bloccano tutto. Di nuovo Salatino e Guida quando siamo al 45′ provano a infilarsi nella difesa ospite senza successo. L’ultima sferzata di Spagna ormai oltre il tempo regolamentare è l’ennesimo tentativo sfumato del primo tempo di questa gara.

La ripresa di gara vede di nuovo il Vastogirardi tentare il colpo con Guida che dalla fascia sinistra prova a sorprendere Gagliardini con un pallonetto al centro senza però successo. Andamento lento per entrambe le formazioni che sembrano non riuscire a dare un senso alle rispettive costruzioni.

Occasione buona per i padroni di casa al 54′ quando De Meio butta giù un avversario e si becca un giallo: punizione misuratissima di Guadalupi finisce dritto in mano a Gagliardini. Solo quattro minuti dopo tutto cambia con Guida che servito da Donatelli scatta sulla fascia sinistra, si posiziona con mestiere e sferra un pallonetto splendido al sette imprendibile per il numero 1 rossoblu. Spiazzati gli ospiti e risultato finalmente sbloccato per i padroni di casa del Vastogirardi.

Mister Mengo prova a riordinare i suoi inserendo Albanesi, Perini e Zancocchia in luogo di De Meio, Ruci e Santoro: i rossoblu riescono a costruire una reale azione pericolosa ma Di Stasio si fa trovare pronto e disinnesca tutto. Alagia sulla destra prova a infilarsi al 71′ ma perde palla e serve un contropiede agli avversari bloccato però da Ruggieri che di mestiere subito riorganizza la difesa impedendo il peggio.

Al 73′ capolavoro offensivo di Guida che servito dalla metà campo in posizione regolare scatta scartando due avversari e solo davanti a Gagliardini di mestiere la piazza velenoso in angolino basso. Raddoppio per i padroni di casa e sempre più in salita la strada per il Montegiorgio. Pallido tentativo del numero 11 rossoblu Perpepaj che tenta di sorprendere Di Stasio dalla fascia destra senza però impensierire il numero 1 gialloblu.

All’82 un fallo su Omiccioli di Acunzo gli costa il giallo. Rigen ci prova poi dalla distanza all’85’ con un diretto che impone a Di Stasio di tuffarsi prontamente per salvare la porta. Ultimi cambi per il Montegiorgio che schiera il già citato Rigen e poi Nardella in luogo di Misin e Donzelli; Prosperi risponde con Mingiano e Buglia a sostituire Mazzeo e Salatino.

Punto della bandiera di Rigen che dalla confusione in area emerge e pone un velenoso rasoterra basso: Di Stasio lo devia leggermente con la punta delle dita ma la palla finisce comunque in rete. Ultimi secondi al cardiopalma con Ruggieri che si prende un evitabile giallo per proteste.

Il Montegiorgio tenta fino all’ultimo il pareggio nei lunghissimi cinque minuti di recupero ma la difesa di casa tiene. Una vittoria attesa, desiderata e necessaria all’umore e alla classifica contro una squadra forte che veniva da tre vittorie consecutive.

Print Friendly, PDF & Email