Home Lazio Regione Lazio Regione Lazio: 2 eventi per ricordare stragi di Capaci e via D’Amelio

Regione Lazio: 2 eventi per ricordare stragi di Capaci e via D’Amelio

444
Falcone e Borsellino


Download PDF

L’evento ‘Le mafie di ieri e di oggi a trent’anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio’ è in programma per il 18 e 19 maggio a Roma

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa della Regione Lazio.

Le stragi mafiose di Capaci e via D’Amelio rimangono scolpite per sempre nella memoria di ciascuno di noi, esse rappresentano uno spartiacque nella storia repubblicana.

Un’onda di sdegno e di commozione generale attraversò il Paese trasformando il grido di dolore e di protesta in movimento, passione, azione che hanno messo radici solide nella società.

Le stragi del 1992 pur nella drammatica testimonianza di morte, hanno generato e continuano a generare la vita, in nome della moralità, della giustizia e del bene comune.

I suoi martiri così come tutte le vittime innocenti di mafie sono testimoni coraggiosi della libertà, artefici di una vera e propria rivoluzione delle coscienze che oggi continua a prendere forma nell’azione comune di uomini e donne delle Istituzioni, della Magistratura, delle Forze di Polizia, delle realtà associative e dei singoli cittadini.

‘Le mafie di ieri e di oggi a trent’anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio’ è il titolo dei due eventi che la Regione Lazio ha promosso per il 18 e il 19 maggio a Roma, altri ne seguiranno fino a luglio.

Il 18 maggio ore 17:30 presso la sala di via Rieti 13 interverranno il Gen. Brig. Alessandro Barbera, Comandante Scico Guardia Di Finanza, Gen. Div. Pasquale Angelosanto, Comandante Ros Carabinieri, Dott. Maurizio Vallone Direttore Dia, Prefetto Francesco Messina Direttore Centrale Anticrimine, Maurizio De Lucia Procuratore della Repubblica di Messina, Gianpiero Cioffredi, Presidente dell’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio, Maria Falcone Presidente Fondazione Falcone, Giuseppe Antoci Presidente Onorario Fondazione Caponnetto Ex Presidente Del Parco Dei Nebrodi, Nicola Zingaretti Presidente della Regione Lazio, Franco Gabrielli, Sottosegretario di Stato Presidenza del Consiglio Autorità Delegata per La Sicurezza della Repubblica, Roberta Serdoz, Caporedattrice TGR Lazio.

Il 19 maggio alle ore 10:30 presso la sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica incontro tra gli studenti del Lazio e il Procuratore della Repubblica di Roma Francesco Lo Voi.

Partecipano Nicola Zingaretti e Gianpiero Cioffredi insieme all’attrice Greta Scarano che leggerà dei testi di Falcone e Borsellino e al musicista Roy Paci che si esibirà con il brano ‘Siamo Capaci’ scritto da lui e da Giuseppe Anastasi. Questo evento è riservato agli studenti e ai docenti accreditati.

Ha spiegato il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti:

Abbiamo deciso di organizzare due eventi che coinvolgeranno i protagonisti della lotta alle mafie e i giovani, per lavorare insieme alla costruzione di una cultura della legalità e della responsabilità e alimentare un impegno civile delle nuove generazioni.

Non bisogna delegare la lotta contro le mafie solo alle Forze di Polizia e alla Magistratura. Lottare contro la mafia è un impegno per la libertà e deve essere un impegno di tutti.

Tutti possiamo e dobbiamo fare qualcosa: il Lazio c’è.

Per il Presidente dell’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio, Gianpiero Cioffredi:

Memoria e impegno contro le mafie interagiscono: sono termini che indicano continuità, responsabilità, coerenza dei propri doveri nell’agire quotidiano, nei comportamenti personali, nella percezione del bene comune, nell’etica pubblica che riusciamo ad esprimere, nello spirito pubblico che riusciamo a rinnovare.

Print Friendly, PDF & Email