Home Territorio Luvo Barattoli Arzano, la fabbrica dei liberi campani

Luvo Barattoli Arzano, la fabbrica dei liberi campani

389
Marcella Maggipinto e Marianna Maggipinto


Download PDF

Marcella Maggipinto in prestito alla Nemesi Stabia

Riceviamo e pubblichiamo.

C’è un ruolo, più di tutti, che porta bene in maniera particolare alle ragazze che si formano alla corte dell’Arzano Volley. Una posizione, delicata, che ha aperto le porte di importanti avventure nella pallavolo italiana. Una particolarità che evidenzia il lavoro svolto dal direttore tecnico Antonio Piscopo e dal suo staff su queste giocatrici particolari, facilmente individuabili per il diverso colore della maglia.
Si parla del libero. Questa variazione arrivata in Italia a partire dal 1995, che ha rivoluzionato il modo di concepire la fase di ricezione-difesa del volley mondiale.

Spiega il direttore sportivo Mario Di Napoli:

Negli ultimi anni la scuola arzanese ha forgiato giocatrici che poi hanno spiccato il volo raggiungendo risultati importanti.

Il primo e l’ultimo nome che vengono in mente riguardano la stessa famiglia: le sorelle Maggipinto. Lanciata in prima squadra ad appena 15 anni da coach Antonio Piscopo, Marianna Maggipinto ha conquistato la maglia azzurra della nazionale giovanile con la quale è diventata miglior libero d’Europa. Da qualche stagione gioca stabilmente in serie A e nel prossimo campionato giocherà ancora in Campania.

Sta seguendo le sue orme la sorella Marcella. Tutte la trafila nelle giovanili dell’Arzano Volley e, notizia dell’ultim’ora, nella prossima stagione lascerà il nido per approdare in prestito nelle fila della Nemesi di Castellammare di Stabia. Per lei l’occasione di fare una buona esperienza in serie B2.

Spiega Mario Di Napoli:

Il nostro libero anche nella prossima stagione sarà Santa Guida. Ha cominciato a giocare nell’Arzano Volley all’età di cinque anni e adesso, che ne ha qualcuno in più, sarà ancora il libero titolare nella prossima stagione. Prime richieste arrivano anche per Valeria Piscopo. Anche lei una vita ad Arzano e adesso è richiesta da diverse squadre di serie B2, fuori regione.

L’elenco non è finito qui. Dorothy Rinaldi, fino all’età di 14 anni è stata nelle giovanili dell’Arzano per poi tornare dopo un’esperienza a Nola. Ora spicca il volo a Palau per continuare la sua avventura nella pallavolo di serie B.

Buone notizie anche da Simona Pinto. Per lei tutta la trafila con l’Arzano Volley poi dopo due stagioni a Minturno in B2, va in prestito al Napoli Volley in B1.

Conclude il direttore sportivo Mario Di Napoli:

Ad Arzano ricezione e difesa sono pane quotidiano, Antonio ed il suo staff lavorano molto sui fondamentali della seconda linea ed i risultati si vedono seguiremo da vicino Pinto e Maggipinto, stiamo valutando l’offerta che ha avuto Valeria Piscopo per prendere a giorni una decisione definitiva.

Print Friendly, PDF & Email