Home Territorio Una brutta Cesport cede il passo ai Muri Antichi

Una brutta Cesport cede il passo ai Muri Antichi

370
Studio Senese Cesport


Download PDF

A Catania i padroni di casa si aggiudicano i tre punti vincendo 8 – 6

Riceviamo e pubblichiamo.

Brutto passo indietro per la Studio Senese Cesport, che a Catania contro i Muri Antichi esce sconfitta dalla piscina di Nesima: già dalle battute iniziali la squadra gialloblù è parsa un po’ in affanno, con poche soluzioni in fase offensiva e molte sbavature in copertura con i locali che dopo i primi otto minuti vanno a segno per due volte con due ripartenze, mentre Buonocore e compagni chiudono a secco di gol.
Nella seconda frazione il copione non cambia, la squadra di casa si porta ripetutamente sul più 3 mentre la Cesport tra errori e sfortuna dovuta ai tanti legni colpiti chiude al cambio campo sotto di tre lunghezze; di Di Costanzo e Saviano le reti dei gialloblù e Muri Antichi avanti 5-2 a metà gara.

A vasche invertite gli ospiti hanno tante occasioni per ridurre il passivo, grazie all’ottimo lavoro al centro di Saviano che guadagna superiorità numeriche in serie; al termine degli otto minuti i locali conducono per 6-4 con gol per i partenopei ancora di Di Costanzo e Iodice.

Grande equilibrio nell’ultimo tempo con le squadre che vanno entrambe a segno per due volte: per la Cesport gol di Pierpaolo Parrella e Saviano.
Termina 8-6 per i Muri Antichi che, con merito, si aggiudicano i tre punti: troppi errori e poca lucidità sotto porta per la Cesport, il dato con l’uomo in più pesa come un macigno, 2 su 12, che vanifica l’ottima prestazione di Saviano al centro, il quale ha fatto letteralmente impazzire la difesa siciliana.

Ai catanesi il merito di aver preparato e messo in atto la partita perfetta, giocando uniti e con sacrificio fino all’ultima sirena, a differenza della Cesport che a malincuore, poteva e doveva fare molto di più.

Con i risultati di oggi i partenopei mantengono la nona posizione, con un punto di vantaggio sul terzetto di coda. Sabato prossimo i gialloblù torneranno a Casoria per ospitare la capolista Rari Nantes Salerno, con la speranza di uscire a testa alta contro i cugini salernitani.

2 – 0, 3 – 2, 1 – 2, 2 – 2
Copral Muri Antichi: Ruggieri, Carchiolo, Nicolosi, Zovko, Gluhaic 1, Aiello, Arancio, Belfiore 1, Leonardi, Paratore 3, Muscuso 1, Calarco 2, Marangolo. All. Puliafito.
Studio Senese Cesport: Turiello, Buonocore, Di Costanzo 2, Parrella J., Iodice 1, Cerchiara, Simonetti, Esposito, Saviano 2, Femiano, Parrella P. 1, D’antonio, Bouchè. All. Iacovelli.

Arbitri: Bensaia e Cirillo.
Superiorità numeriche: Muri Antichi 1/7, Cesport 2/12.
Note: usciti per limite di falli Nicolos, Muri Antichi, nel secondo tempo e Zovko, Muri Antichi, nel quarto tempo

Print Friendly, PDF & Email