Home Basilicata Matera Matera 2019 ospita il Simposio Internazionale R.E.D.S.

Matera 2019 ospita il Simposio Internazionale R.E.D.S.

218
Simposio Internazionale R.E.D.S.


Download PDF

Dal 14 al 16 novembre nell’aula magna del Campus dell’Università della Basilicata

Riceviamo e pubblichiamo.

Il Simposio Internazionale R.E.D.S. Legacy che si svolgerà a Matera dal 14 al 16 novembre 2019 presso l’aula magna del Campus dell’Università della Basilicata a Matera è curato da Maddalena Ferretti, Università Politecnica delle Marche, Silvana Kuhtz, Università della Basilicata, Ina Macaione, Università della Basilicata, Mosè Ricci, coordinamento generale, Università di Trento, Chiara Rizzi, coordinamento per Università della Basilicata, Pino Scaglione, Università di Trento, con Maura Mantelli, segreteria scientifica, Università di Chieti Pescara, e WOO mezzometroquadro, comunicazione e media manager.

Il simposio è co-prodotto da Università degli Studi della Basilicata e dalla Fondazione Matera – Basilicata 2019 nell’ambito del programma ufficiale di Matera Capitale Europea della Cultura 2019.

Oltre 150 i partecipanti, provenienti da tutta Italia ed Europa, ricercatori, docenti, progettisti selezionati da un Comitato Scientifico internazionale e soprattutto giovani, saranno a Matera per presentare i loro contributi scientifici e progettuali sul tema della legacy appunto, intesa come il patrimonio materiale e immateriale che riceviamo dal passato e anche che trasferiamo nel futuro. Matera, Capitale Europea della Cultura 2019 incarna proprio questo incrocio fra ‘Futuro e Passato’, tra ‘Utopie e Distopie’, tra ‘Continuità e Rotture’ sin dalla sua candidatura.

Resilient Ecological Design Strategies è dedicato al progetto contemporaneo del patrimonio, materiale e immateriale. Più di 7 milioni di case vuote, più di 6.000 Km di infrastrutture inutilizzate, il continuo processo di abbandono di centri storici, siti industriali ed esercizi commerciali, rendono la questione del patrimonio esistente inderogabile in Italia come in tutto il mondo occidentale. La stessa Legacy sarà per i prossimi anni e per le generazioni a venire il principale habitat. Matera è oggi l’icona indiscussa della qualità dell’abitare nella città esistente.

Jean Philippe Vassal, premio Mies Van Der Rohe 2019, Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, menzione d’onore alla Biennale di Venezia 2018, Alfredo Pirri, Advisor in Visual Art 2015/2016, American Academy in Rome, Alfredo Brillembourg, Leone di pietra alla Biennale di Venezia 2012, Paolo Portoghesi, Curatore Biennale Venezia 1980, Elena Barthel, Rural Studio, premio American Academy Of Arts & Letters, Manuel Gausa, Actar arcquitectura, Yannis Aesopos, Membro del Consiglio Nazionale del Patrimonio in Grecia, Nicola Russi, vincitore del Concorso Internazionale degli scali ferroviari a Milano, e tanti altri tra i più importanti architetti, artisti e ricercatori che devono la loro fama internazionale alla riflessione sul progetto della città esistente, descriveranno il loro lavoro sulla LEGACY.

Dopo la prima iniziativa del 2013, svoltasi presso l’Università La Sapienza di Roma, e le altre successive edizioni svolte tra Bolzano,Trento e Venezia, quest’anno R.E.D.S. approda a Matera per approfondire e rilanciare, proprio a partire dall’esperienza di Matera Capitale Europea della Cultura, un dibattito su quelle nuove idee e pratiche che nell’arte, nel design e nella tecnologia stanno cambiando la nostra percezione e sensibilità rispetto al tempo e allo spazio che viviamo.

Il Simposio, aperto alla partecipazione di tutti gli interessati e non solo agli architetti, oltre che dalle lezioni e relazioni degli ospiti, sarà caratterizzato da momenti di coinvolgimento della comunità che apriranno ciascuna delle quattro sessioni e da dibattiti, come quello che si svolgerà in Casa Cava a partire dalle 19:30 di venerdì 15 novembre.

Ingresso con Passaporto per Matera 2019, senza prenotazione.

Programma

Print Friendly, PDF & Email