Home Territorio Marc Kelly Smith, il padre del Poetry Slam, all’Ostello Bello Grande

Marc Kelly Smith, il padre del Poetry Slam, all’Ostello Bello Grande

314
Marc Kelly Smith ph Barbara Colombo

Il 15 aprile a Milano ospite speciale nella serata ‘Poetry Slam Bello Grande’ il poeta di Chicago inventore nei primi anni ’80 del poetry slam, competizione di poesia aperta al pubblico che sta avendo grande successo anche in Italia

Riceviamo e pubblichiamo.

Dopo il successo del Reginette Poetry Slam di gennaio, il collettivo Le Bellezze al Bagno organizza una serata speciale con il padre del Poetry Slam: il 15 aprile presso Ostello Bello Grande di Milano si esibirà Marc Kelly Smith, l’inventore del Poetry Slam, la forma di competizione poetica nata in America e che sta prendendo sempre più piede anche in Italia.
L’evento, inserito nel contesto della 9° edizione del Festival Internazionale di Poesia Europa in Versi, è condotto dalle MC Sam Kabauter e Martina Dirce, con la collaborazione alla consolle e al sacrifice di Francesca Pels. Anche questo slam è inserito nel circuito di Poetry Slam Lombardia.

Le regole del Poetry Slam sono tre e sono molto semplici: ogni poeta ha 3 minuti per recitare poesie scritte di proprio pugno; non bisogna indossare abiti particolari, né oggetti di scena o basi musicali; la giuria è scelta casualmente tra il pubblico, che da un voto da 0 a 10 ad ogni poeta.

A partire dalle 19:30 sarà possibile assistere a due manche a cui parteciperanno i sette poeti finalisti: Paolo Agrati, Filippo Balestra, Matteo di Genova, Flavia Neri, Lilli Redaelli, Simone Savogin e Mattia Mush Villa. A seguire Smith leggerà alcune sue poesie e dopo la sua performance avrà luogo la finale a tre per decretare il vincitore della serata.

Marc Smith è l’inventore del Poetry Slam, la cui prima serata ha avuto luogo il 20 luglio 1986 a Chicago: non fu una vera e propria competizione ma piuttosto un’esibizione in cui Smith coinvolse il pubblico chiedendogli di valutare i suoi versi con applausi e fischi.
Il format inventato quella sera da Smith prese presto piede e nel 1990 fu tenuto a San Francisco il primo Poetry Slam nazionale, con tre squadre in sfida di cui due rappresentavano le città di Chicago e New York. Da allora la manifestazione si tiene annualmente, variando città fino ad arrivare all’edizione odierna a cui partecipano circa 80 squadre.

Smith ha sempre lottato perché il Poetry Slam mantenesse lo spirito di condivisione, socialità, apertura e parità che lo ha caratterizzato sin dalla sua creazione, senza scadere in personalismi o spettacolarizzazioni commerciali. Smith continua a girare per il mondo tenendo workshop di poesia performativa e ha fondato un nuovo movimento chiamato One poetic voice, che cerca nella diversità delle lingue una voce comune attraverso la performance.

Il Poetry Slam riporta la poesia vicino alle persone, perché, secondo la definizione dello stesso Marc Smith:

La poesia non è fatta per glorificare il poeta, essa esiste per celebrare la comunità; il punto dello Slam non sono i punti, il punto è la poesia.

Ostello Bello Grande è il secondo nato della famiglia di Ostello Bello: vincitore dei premi Best Large Hostel Worldwide e Most Popular Hostel in Milan di Hostelworld 2018, si trova a soli 100 metri dalla Stazione Centrale di Milano, punto di arrivo di tutti i viaggiatori e punto strategico per la mobilità locale. Nel tempo è diventato sede di numerosi eventi sia musicali che performativi e dell’aperitivo proposto ogni sera e dedicato a ospiti e local. Con 198 posti letto, bagno privato in tutte le stanze, reception e bar aperti 24 ore e la possibilità di tenere animali domestici nelle stanze private, Ostello Bello Grande è uno dei fiori all’occhiello dell’ospitalità della catena milanese.

Ostello Bello Grande Milan Hostel
Via Roberto Lepetit 33, 20124 Milano
Dalle 19:30 alle 23:00. Ingresso libero

About Ostello Bello
Il progetto Ostello Bello nasce nel 2011 su iniziativa di un gruppo di giovani professionisti, amici da anni, che all’epoca avevano visitato più di 200 ostelli in giro per il mondo, adesso molti di più. Grazie all’atmosfera familiare ma al tempo stesso internazionale, ogni struttura di Ostello Bello è pensata per rappresentare un rifugio accogliente e un porto sicuro per i viaggiatori, ma anche un luogo in cui socializzare e condividere esperienze.

Attualmente Ostello Bello dispone di otto strutture nel mondo: quattro in Italia, due a Milano, una a Como e una a Bevagna nel cuore dell’Umbria, e quattro in Birmania, due a Bagan, una sul lago Inle e una a Mandalay, offrendo complessivamente un migliaio posti letto. Numerosi i riconoscimenti nazionali ed internazionali conquistati da Ostello Bello.

Ben cinque quelli ricevuti solo nel 2017, quattro dei quali consegnati da Hostelword: Ostello Bello di via Medici a Milano è stato nominato Best Hostel in Italy, Ostello Bello Grande di via Lepetit a Milano ha trionfato sia nella categoria Best Large Hostel Worldwide che in quella Most PopularHostel in Milan, mentre Ostello Bello Bagan è stato votato Best Hostel in Myanmar. Nel 2019 ha vinto il premio di Hostelworld come miglior catena di ostelli al mondo e come miglior ostello in Italia.

Nel 2017 Ostello Bello è stato insignito, inoltre, dell’Ambrogino d’oro, benemerenza civica che il Comune di Milano assegna alle realtà più meritevoli della città.

Print Friendly, PDF & Email