Home Toscana Regione Toscana Giani e Bezzini su morte marittimo alla Darsena Petroli di Livorno

Giani e Bezzini su morte marittimo alla Darsena Petroli di Livorno

395
Porto di Livorno


Download PDF

Dolore per l’ennesimo infortunio sul lavoro

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Esprimo la mia vicinanza e solidarietà alla famiglia, e nello stesso tempo il dolore per questo ennesimo incidente mortale sul lavoro, avvenuto oggi a Livorno.

Per la Regione Toscana, che da anni mette in atto tutte le azioni possibili per fare lavorare in sicurezza i lavoratori e proteggerli dagli infortuni, eventi come quello di oggi sono un duro colpo, che ci impone di fare ancora di più e di continuare a diffondere la cultura della sicurezza, perché diventi patrimonio comune di tutti.

A dirlo il Presidente della Regione, Eugenio Giani, nell’apprendere la notizia della morte del marittimo di 54 anni, avvenuta oggi, 7 settembre, alla Darsena Petroli di Livorno.

Commenta l’Assessore al diritto alla salute Simone Bezzini, colpito dalla tragica notizia:

Da anni lavoriamo, insieme alla ASL e all’Autorità portuale, in questa direzione coinvolgendo i datori di lavoro, i lavoratori, gli stessi responsabili per la sicurezza, definendo procedure di lavoro condivise in grado di garantire una maggiore sicurezza, intensificando i controlli e facendo formazione.

Evidentemente questo non basta. È indubbio che dovremo rafforzare le misure di prevenzione, perché non si può tollerare che si muoia sui luoghi di lavoro.

I primi di ottobre firmeremo il protocollo, già deliberato in agosto, per la sicurezza del lavoro nel Porto di Livorno e negli stabilimenti industriali dell’area portuale e rafforzeremo ancora di più la collaborazione tra le parti.

La qualità della salute dei lavoratori e della loro sicurezza rimane la nostra priorità.

Print Friendly, PDF & Email