Home Territorio Estero Emirati: Adnoc mette in vendita 10% azioni di Borouge

Emirati: Adnoc mette in vendita 10% azioni di Borouge

283


Download PDF

Avviata la procedur per la quotazione con un’offerta pubblica iniziale sul mercato finanziario di Abu Dhabi

a Abu Dhabi National Oil Company (ADNOC) e il suo partner strategico, Borealis, hanno annunciato oggi l’intenzione di offrire una partecipazione del 10% nella Abu Dhabi Polymers Company Limited, “Borouge PLC”, la joint venture petrolchimica, per un’offerta pubblica iniziale, la prima all’Abu Dhabi Securities Exchange.
Si prevede che la sottoscrizione delle azioni in offerta comincerà il 23 maggio 2022, subordinatamente all’ottenimento delle autorizzazioni da parte delle autorità di regolamentazione competenti.
Borouge è stata fondata nel 1998 come joint venture tra la compagnia petrolifera nazionale di Abu Dhabi “ADNOC” e “Borealis” per combinare i punti di forza, l’esperienza ei vantaggi di entrambe le realtà, ed é composta da due società: Abu Dhabi Polymers Limited (Borouge), con sede ad Abu Dhabi, che gestisce le operazioni di produzione petrolchimica, e Borouge Private Limited, con sede a Singapore, che è responsabile del marketing e delle vendite dei prodotti, che oggi è un leader mondiale in soluzioni innovative e diversificate di polimeri di alto valore in settori quali l’agricoltura, l’edilizia e l’energia, l’imballaggio avanzato, i trasporti e la salute.
Il portafoglio comprende polietilene e polipropilene, due dei polimeri più utilizzati in applicazioni industriali come imballaggi sostenibili, tubi e raccordi, cavi, automobili e dispositivi medici.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.