Home Territorio ‘Totò Sapore: il cuoco prigioniero’ al Museo del Sottosuolo

‘Totò Sapore: il cuoco prigioniero’ al Museo del Sottosuolo

985
'Totò Sapore: il cuoco prigioniero'


Download PDF

In scena il 21 luglio a Napoli

Riceviamo e pubblichiamo.

Ispirato al racconto ‘Il cuoco prigioniero’ di Roberto Piumini e allo strepitoso film di animazione realizzato nel 2003 ‘Totò Sapore e la magica storia della pizza’, lo spettacolo ‘Totò Sapore: il cuoco prigioniero’ che sarà realizzato il 21 luglio nella suggestiva location de Il Museo del Sottosuolo è un’esilarante rappresentazione teatrale in forma di musical comprendente le tre discipline fondamentali: danza, recitazione e canto.
Come un da un vaso di Pandora fuoriescono temi importanti come i giovani, liamicizia, il riscatto sociale contro ogni difficoltà, lialtruismo e la rivalutazione delle tradizioni partenopee affrontati in maniera divertente e coinvolgente

I differenti personaggi dello spettacolo racchiudono ognuno nel loro carattere diversi pensieri, caratteristiche e valori dei giovani e degli adulti che spesso si interfacciano ad essi. La storia è immersa in un misto di canzoni popolari della tradizione classica napoletana fino ad arrivare al racconto dell’invenzione dell’alimento più conosciuto al mondo e più consumato; la pizza napoletana, oggi diventato patrimonio dell’umanità UNESCO.

Durante le scene i vari attori trasmettono al pubblico l’importanza dell’altruismo, della condivisione, della forza di unirsi, come unico mezzo per riuscire a superare le difficoltà della vita.

Sinossi
Nella Napoli del Settecento la miseria è alleviata dai racconti del cantastorie Totò Sapore che, con l’aiuto della chitarra, illustra pranzi pantagruelici che non possono saziare lo stomaco ma riempiono il cuore. Pulcinella è il menestrello della festa, Vincenzone è l’aspirante attore servo di Vesuviache regala a Totò quattro pentole magiche, grazie alle quali inizia un viaggio surreale nella gastronomia partenopea che lo porta a diventare cuoco della famiglia reale. A corte Totò si innamora della dolce Confiance e riesce a sfuggire, sempre con l’aiuto di Pulcinella, ai tranelli del cuoco francese Mestolon, suo rivale. Ma la Strega Vesuvia, padrona delle pentole magiche, odia l’allegria dei napoletani e soprattutto quella di Totò Sapore e ordisce pericolose trame contro di loro finché Totò con la sua fantasia inventa la pizza e riesce a salvare Napoli dall’assedio nemico.

I testi sono a cura di Roberto Piumini e Umberto Marino.
Musiche di Edoardo e Eugenio Bennato in collaborazione con l’Associazione MagicaMenteMusical.
Lo spettacolo è adatto ad adulti e bambini.

Contributo evento €15,00
Riduzione bambini €10,00

Prenotazione obbligatoria
328-0115044
ilmuseodelsottosuolo@libero.it

Appuntamento entrata del Museo del sottosuolo in Piazza Cavour 140 alle spalle della linea 2 della metro di Napoli.

'Totò Sapore: il cuoco prigioniero'

Print Friendly, PDF & Email