Home Molise Campobasso Stellantis Termoli (CB), UGL: Accordo su Gigafactory diventa realtà

Stellantis Termoli (CB), UGL: Accordo su Gigafactory diventa realtà

795
Antonio Spera - UGL Metalmeccanici


Download PDF

Spera: ‘Importante sinergia tra azienda, lavoratori, sindacati e Governo’

Riceviamo e pubblichiamo.

Dopo tanta attesa e incertezza, finalmente il piano strategico a lungo termine del gruppo Stellantis per Termoli oggi diventa realtà con il via libera alla realizzazione della gigafactory di batterie per le auto elettriche: Automotive Cells Company ha annunciato l’accordo con Mercedes-Benz, nuovo azionista paritario con Stellantis e TotalEnergies/Saft per la progettazione del terzo stabilimento di batterie nel nostro Paese.

Lo dichiara il Segretario Nazionale UGL Metalmeccanici, Antonio Spera, spiegando:

Termoli si aggiunge agli stabilimenti francese, Billy-Berclau/Douvrin, e tedesco, Kaiserslautern, i quali saranno in grado di produrre ciascuno almeno 40 GWh all’anno, più dei 24 GWh inizialmente previsti.

È stato importante per la riuscita del progetto anche il contributo dei lavoratori che hanno dimostrato concretamente costante attenzione e eccellenza professionale, permettendo al Gruppo di portare al termine tale importante accordo, nonostante un contesto sanitario, economico e politico mondiale molto difficile.

Come sindacato continueremo, ovviamente, a fare la nostra parte, affinché vada a compimento l’annunciata trasformazione dell’impianto di Termoli per contribuire sia alla creazione di un futuro più sostenibile sia per rendere il sito industriale e la provincia di Campobasso, grazie ad ACC, tra i leader europei nella produzione di batterie.

Fondamentale è stata anche la sinergia e la collaborazione tra il sindacato e il ministero dello Sviluppo economico.

L’Italia intera avrà un ruolo strategico che farà di Stellantis un Gruppo specializzato in tecnologie dedicate alla mobilità sostenibile, garantendo infine a Termoli e al Mezzogiorno, da tempo coinvolto in un pericoloso processo di desertificazione industriale, il futuro che merita e che ha saputo attendere.

Print Friendly, PDF & Email