Home Territorio Estero Qatar: Mohammed VI si congratula con sua nazionale

Qatar: Mohammed VI si congratula con sua nazionale

386


Download PDF

I Capi di Stato si complimentano con il Re del Marocco dopo la qualificazione ai quarti di finale del campionato mondiale della squadra di calcio marocchina

Martedì 6 dicembre al termine della partita tra la nazionale di calcio di Rabat e quella spagnola, il Re del Marocco, Mohammed VI, si è congratulato telefonicamente con i componenti della squadra del suo Paese per la storica qualificazione ai quarti di finale della Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022.

Ha parlato a telefono anche con il Presidente della Federcalcio marocchina, Fouzi Lekjaa e con l’allenatore della nazionale, Walid Regragui per esprimere le sue sincere felicitazioni ribadendo come abbiano saputo per dare il meglio di sé e compiuto un ottimo percorso durante questa importante competizione sportiva.

Il sovrano ha salutato la prestazione storica dei componenti della Nazionale che hanno soddisfatto le aspettative e le aspirazioni del pubblico marocchino. Li ha invitati anche a mantenere la rotta in questo campionato, per continuare a fare onore al calcio nazionale e a portare alta la bandiera del Regno.

A loro volta diversi capi di Stato si sono congratulati il Re Mohammed VI dopo la qualificazione ai quarti di finale della squadra di calcio marocchina.

Il monarca ha infatti ricevuto le telefonate del Presidente dello Stato di Palestina, Mahmoud Abbas, del Presidente della Repubblica del Gabon, Ali Bongo Ondimba e del Principe Hassan Ibn Talal di Giordania.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.