Home Territorio ‘Terraflat’, nuovo singolo di Daniele Di Maglie

‘Terraflat’, nuovo singolo di Daniele Di Maglie

272


Download PDF

In uscita il 20 luglio in occasione dei cinquant’anni dallo sbarco sulla Luna

Riceviamo e pubblichiamo.

Il 20 luglio 2019, in occasione del cinquantesimo anniversario della missione Apollo 11 che vide gli astronauti americani Neil Armstrong e di Buzz Aldrin muovere i primi passi sulla Luna, il cantautore tarantino Daniele Di Maglie torna con il singolo ‘Terraflat’, brano prodotto da Cristò Chiapparino e dal titolo chiaramente decostruzionista che procede attraverso una divertita elencazione di teorie del complotto – la Terra è piatta il mare è giallo il sole è blu – nelle quali si cela un senso di disagio nei confronti dell’esistente e dalle quali promana un bisogno inequivocabile di immaginare “mondi possibili”.

Caratterizzato da un sound elettrico e trascinante, il brano si apre ad una doppia lettura lasciando aperta la possibilità concreta e reale che le cose possano non essere esattamente come ci vengono raccontate.

Questo nuovo brano arriva a quasi un anno di distanza dalla pubblicazione de ‘La mia parte peggiore’, album – prodotto da Digressione Music con il sostegno Puglia Sounds Records – che metteva in fila undici brani tra i più intensi della sua produzione artistica e che hanno raccolto grandi consensi di pubblico e critica durante il fortunato tour che ha toccato le principali città italiane.

Note Biografiche
Cantautore, scrittore, educatore, Daniele Di Maglie vanta una laurea in Scienze politiche, dischi, libri e una serie cospicua di concerti in tutta Italia, oltre a numerosi premi e riconoscimenti artistici, in particolare: Suoni di Vita, Molfetta, 1999, Premio IMAIE ‘L’altra musica’, Roma, 2000, Io Preferisco Cantautore, Bari, 2001, Premio al Miglior Verso ‘Giardini di Atrebil. Parole in libertà’, Bari, 2001, Musica è, Bari, 2002, Gioiosa Festival, ‘Gioiosa Marina (CZ) 2003, ‘Cantieri per Bob Dylan’, Foggia, 2006, Premio Puglialibre 2012 per ‘L’Altoforno. L’Ilva nei racconti e nelle canzoni di un cantautore di Taranto’.

Lavora da molti anni come educatore in un Centro Diurno per diversamente abili, occupandosi, tra le altre cose, di attività laboratoriali strutturate sul “medium” artistico. Dopo l’esordio discografico ‘Non so più che cosa scrivo’ uscito nel 2001 per Nud / Il cavallo giallo, nel 2014 ha dato alle stampe per Digressione Music ‘Il mio garage’ a cui nel 2018 è seguita la pubblicazione del suo terzo album ‘La mia parte peggiore’, edito con il sostegno di Puglia Sounds Record 2018 – Regione Puglia – FSC 2014 – 2020 – Patto per la Puglia – Investiamo nel vostro futuro.

Negli anni, le sue canzoni sono state pubblicate all’interno di diverse antologie come ‘Suoni di Vita’, Polifemo, 1999, ‘Maltese in musica‘, Taverna del Maltese, 2002, ‘Balla veloce, vivi lento’, Upr-folk rock/Edel music, 2004, e ‘InCanti di Pace, Musicisti baresi per Enziteto‘, Club della Canzone d’Autore, 2006.

Come scrittore ha pubblicato il romanzo ‘La ballata dei raminghi adirati’ per Il Grillo Editore nel 2012, il libro con CD ‘L’Altoforno. L’Ilva nei racconti e nelle canzoni di un cantautore di Taranto’ per Stilo Editrice nel 2012 e ‘Mala estate’ per Corriere del mezzogiorno nel 2003.

Daniele Di Maglie

Print Friendly, PDF & Email