Home Territorio Estero Il Tour de France parte da Firenze

Il Tour de France parte da Firenze

255
Tour de France 2024


Download PDF

Giani: ‘Grande opportunità per la Toscana’

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Firenze si appresta a vivere una grande festa nel segno dello sport.

Per la prima volta nella sua storia secolare, il Tour de France avrà inizio dall’Italia, con tre tappe iniziali che si snoderanno attraverso la Toscana, l’Emilia Romagna e il Piemonte.

E proprio a Firenze è fissato il Grand Départ, grande partenza, per sabato 29 giugno. Le altre due tappe saranno Cesenatico – Bologna il 30 giugno e Piacenza – Torino il 1° luglio 2024, dopodiché la carovana proseguirà in Francia. Tappa finale per la ‘Grande Boucle’ sarà non Parigi ma Nizza.

Il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani commenta:

Il Tour de France rappresenta la gara ciclistica di eccellenza ed è un’eccellenza anche nella promozione del ciclismo che nella nostra Regione ha una lunga tradizione.

La Toscana è terra di campioni, a partire da Gino Bartali, che hanno fatto amare il ciclismo.

Il fatto di poter vivere la partenza dal nostro capoluogo, è qualcosa che noi in Toscana viviamo con grande emozione.

Questa grande manifestazione internazionale è un’opportunità che valorizza tutta la Toscana, è una grande festa dello sport che vede tutte le istituzioni impegnate nella sua riuscita, come in un grande gioco di squadra.

L’approdo nel nostro Paese del Grand Départ coincide anche con il centenario della prima vittoria italiana alla Grand Boucle, quella di Ottavio Bottecchia nel 1924.

Da quell’anno in un secolo le vittorie italiane al Tour de France sono state dieci, Ottavio Bottecchia 1924 e 1925, Gino Bartali 1938 e 1948, Fausto Coppi 1949 e 1952, Gastone Nencini 1960, Felice Gimondi 1965, Marco Pantani 1998, Vincenzo Nibali 2014, tre delle quali di ciclisti della provincia di Firenze, ovvero un’edizione per Gastone Nencini e due per Gino Bartali.

Proprio a Gino Bartali, al quale anche i francesi riconoscono l’impresa di aver vinto il Tour prima e dopo la seconda guerra mondiale, sarà dedicata la prima tappa del Tour de France 2024.

La partenza del Tour de France è in programma sabato 29 giugno 2024 con il via della prima tappa Firenze – Rimini di 206 km, mentre due giorni prima, giovedì 27 giugno, si tiene la presentazione delle squadre, 22 formazioni internazionali con 8 ciclisti ciascuna, per 176 atleti complessivi.

Il programma

Due giorni prima dello start del Tour de France, da metà pomeriggio di giovedì 27 giugno 2024 prenderà il via la presentazione delle 22 squadre, composte da 8 ciclisti ciascuna per un totale di 176 atleti, con diretta in mondovisione.

A partire dalle 18:00 i ciclisti pedaleranno da Palazzo Vecchio per raggiungere piazzale Michelangelo, dove sono in programma spettacoli, musica e animazione già dalle 17:00.

Sul palco allestito al piazzale la cerimonia di presentazione sarà una festa aperta a tutti – cittadini di Firenze e appassionati di tutto il mondo – e verrà trasmessa in diretta TV internazionale.

Sabato 29 giugno ci sarà la partenza ufficiale. La carovana partirà dal Villaggio alle Cascine, area attrezzata per le squadre in attesa della partenza, all’incirca intorno alle 12:00, in modalità non competitiva e si dirigerà verso piazza della Signoria, dove si fermerà per uno start istituzionale.

Proseguirà passando da via Vacchereccia, Por Santa Maria, Ponte Vecchio, Palazzo Pitti verso piazzale Michelangelo per poi scendere verso Gavinana per un omaggio a Gino Bartali.

A Bagno a Ripoli, in corrispondenza del Viola Park, ci sarà lo start della prima tappa competitiva che giungerà a Rimini dopo 206 km, attraversando sei comuni della Città Metropolitana di Firenze – Pontassieve, Pelago, Rufina, Dicomano e San Godenzo oltre a Bagno a Ripoli – prima di scollinare in Emilia-Romagna.

Dal 27 al 29 giugno piazza Santa Croce si trasformerà in un vivace Fan Park gratuito e aperto a tutti che offrirà un’ampia gamma di attività per grandi e piccini, con animazioni, giochi, gadget e spazi dedicati al food – orari di apertura: 27 giugno dalle 14:00 alle 21:00, 28 giugno dalle 11:00 alle 21:00, 29 giugno dalle 11:00 alle 18:00.

Molti altri i ‘luoghi’ del Grand Départ dislocati per la città, per accogliere al meglio atleti, squadre, addetti ai lavori, stampa e appassionati di ciclismo di tutto il mondo.

Il Nuovo Teatro dell’Opera sarà Press center dell’evento, sede operativa, centro accoglienza e sala stampa. Il Parco delle Cascine diventerà Villaggio di Partenza, ovvero area con stand promozionali per invitati e accoglienza delle squadre in attesa della partenza – accesso per autorizzati.

Nei giorni della partenza del Tour de France a Firenze saranno allestiti anche luoghi con la finalità di incoraggiare cittadini e visitatori all’uso della bici nella vita quotidiana, con un’attenzione particolare ai bambini. Tra le varie attività proposte ‘Savoir Rouler à vélo’, ‘Saper andare in bici’, consigli per la riparazione della bici e nozioni di sicurezza stradale.

Non mancheranno iniziative per avvicinare i più piccini alle due ruote. Mercoledì 26 giugno, nella stessa giornata dell’inaugurazione del Press Center al Nuovo Teatro dell’Opera, è organizzata anche una conferenza stampa con i protagonisti del Tour de France riservata ai bambini.

Anche Firenze, inoltre, ha aderito all’iniziativa solidale del Tour de France ‘Un vélo pour tous’, ‘Una bici per tutti’, che ha l’obiettivo di offrire biciclette ai bambini più svantaggiati: nell’ambito delle attività per la sicurezza stradale di Vigilandia sono state infatti utilizzate 50 piccole bici nuove per le scuole d’infanzia, successivamente donate a bambini che ne hanno più bisogno.

Tra le altre iniziative rivolte a bambini e ragazzi ricordiamo il ‘Dettato ortografico del Tour’ per le scuole fiorentine, che si è tenuto in Palazzo Vecchio nel Salone dei Cinquecento in occasione dei 100 giorni prima de Il Grand Départ.

Gli eventi culturali

In occasione della partenza del Tour de France da Firenze, aperture straordinarie dei musei civici e tanti appuntamenti dedicati alle due ruote a cura di MUS.E.

Forte di Belvedere

Il Forte riapre al pubblico il 25 giugno, tutti i giorni escluso il lunedì, dalle ore 10:00 alle 20:00. L’ingresso è gratuito.

Maggiori info: https://cultura.comune.fi.it/dalle-redazioni/riapertura-forte-di-belvedere

Museo Bardini

Dal 23 al 30 giugno, il Museo Bardini, via dei Renai 37, aprirà tutti i giorni, dalle ore 14:00 alle 20:00.
Maggiori info: https://cultura.comune.fi.it/dalle-redazioni/aperture-straordinarie-museo-bardini

Fondazione Salvatore Romano

Nella settimana dal 23 al 30 giugno, la Fondazione sarà aperta al pubblico tutti i giorni escluso il martedì, come di consueto con lo stesso orario, di Cappella Brancacci: dalle ore 10:00 alle 17:00, la domenica dalle 13:00 alle 17:00

Maggiori info: https://cultura.comune.fi.it/dalle-redazioni/aperture-straordinarie-fondazione-romano

Museo Gino Bartali e percorsi speciali in bici

Fino al 30 giugno il museo Gino Bartali sarà aperto gratuitamente al pubblico con orari speciali: lunedì, martedì, mercoledì e giovedì dalle 10:00 alle 13:00; venerdì, sabato e domenica dalle 13:00 alle 18:00; il 29 giugno, giorno del Grand Départ, dalle 10:00 alle 18:00.

Presso il museo sono previste anche attività per bambini e visite guidate a cura di MUS.E.

Saranno inoltre organizzati speciali percorsi in bicicletta, aperti a tutti gli amanti di questo mezzo e a partecipazione gratuita.

Maggiori info: https://cultura.comune.fi.it/dalle-redazioni/le-iniziative-la-partenza-del-tour-de-france-2024; https://musefirenze.it/

Memoriale delle deportazioni

Nella settimana dal 23 al 30 giugno il Memoriale delle deportazioni sarà aperto al pubblico tutti i giorni, dalle ore 10:00 alle 13:00.
Maggiori info: https://memorialedelledeportazioni.it/

A Sant’Orsola mostra ‘Tour de France: promessa e Supplizio, i campioni italiani della Grande Boucle’, con il patrocinio della Città metropolitana di Firenze aperta al pubblico dal 28 giugno al 21 luglio 2024, con vernissage il mercoledì 26 giugno, alla presenza di M. Cyrille Tricart, di A.S.O organizzatori del Tour de France e del console generale di Francia M. Guillaume Rousson.

La mostra, ad ingresso libero, è concepita come un omaggio ai sette ciclisti italiani che hanno vinto il Tour de France attraverso una selezione di fotografie storiche, di filmati d’archivio e di oggetti d’epoca, tra cui la bicicletta di strada del vincitore Gino Bartali prestata dal museo del ciclismo Gino Bartali.

La città metropolitana ha organizzato un cartellone di eventi per grandi e piccoli che accompagneranno le varie tappe del Tour.

Tutte le info al sito https://www.cittametropolitana.fi.it/aspettando-la-grand-depart-calendario-degli-eventi-correlati-in-tutti-i-comuni-della-metrocitta-firenze-2/

Dal 26 al 28 giugno 2024 a Firenze, nei giorni che precedono la partenza del 111° Tour de France dal capoluogo toscano, 29 giugno, la Stazione Leopolda ospita BECYCLE, un nuovo progetto sul mondo della bicicletta realizzato da Pitti Immagine e Stazione Leopolda srl.

Per info https://www.stazione-leopolda.com/it/evento.279/becycle

 

Firenze si tinge dei colori del Tour

Giallo ma non solo. Firenze si prepara ad accogliere ciclisti, tifosi e tutta la carovana anche con addobbi, colori, illuminazioni, videomapping. Con lo slogan Ciao Tour! Firenze sarà una città vestita in giallo, come il colore della maglia di chi conduce la gara, ma non solo: i colori della “Grand Boucle” sono anche il bianco della maglia del miglior giovane in classifica, il verde del leader della classifica a punti, per non scordare la maglia a pois, quella indossata dal leader della classifica scalatori. Dal 25 al 29 giugno bandiere con i colori del Tour saranno allestite nei palazzi storici del centro di Firenze, gonfaloni sui lampioni e anche sagome di bicicletta sul percorso in gara in uscita dalla città, quattro maglie gialle giganti saranno visibili sulle porte storiche della città – Porta a Prato, Porta alla Croce, Torre della Zecca Vecchia e Piazza della Repubblica – mentre un videomapping ad hoc sarà proiettato su Palazzo Vecchio e sulla Torre di Arnolfo sempre dal 25 al 29 giugno, il tutto a cura di Firenze smart.

 

Tutte le info aggiornate su www.comune.fi.it

Print Friendly, PDF & Email