Home Territorio Estero Yemen: separatisti del sud rinunciano ad autogoverno

Yemen: separatisti del sud rinunciano ad autogoverno

148
blindato esercito Yemen


Download PDF

Successo della mediazione saudita tra governo e indipendentisti

Il portavoce del Consiglio di Transizione del Sud dello Yemen, CTS, l’ingegnere Nizar Haitham, ha affermato il suo sostegno agli sforzi della Coalizione araba per sostenere la legittimità nell’attuazione dell’Accordo di Riad, annunciando di aver rinunciato alla dichiarazione di autogoverno.

Si legge in una nota:

Nel contesto degli sforzi compiuti dalla leadership della Coalizione per attuare l’accordo di Riadh e per raggiungere soluzioni che rispondano alle condizioni politiche, militari, umanitarie e di sviluppo, in risposta all’interferenza della leadership del Regno dell’Arabia Saudita e della leadership degli Emirati Arabi Uniti, e nell’interesse del Consiglio di Transizione del Sud di compiere con successo gli sforzi dei due Paesi, abbiamo raggiunto gli obiettivi su cui è stata implementata la dichiarazione di autogoverno per attuare l’accordo di Riad per formare un nuovo governo equamente diviso tra nord e sud e nominare un esecutivo entro trenta giorni.

La difesa della capitale transitoria, Aden sarà affidata alle forze di sicurezza. Il CTS annuncia l’abbandono della dichiarazione di autonomia, in modo che la Coalizione araba possa attuare l’accordo di Riad.

Fonte: https://www.alarabiya.net/ar/arab-and-world/yemen/2020/07/29/%D8%A7%D9%84%D9%8A%D9%85%D9%86-%D8%A7%D9%84%D8%A7%D9%86%D8%AA%D9%82%D8%A7%D9%84%D9%8A-%D9%8A%D8%B9%D9%84%D9%86-%D8%AA%D8%AE%D9%84%D9%8A%D9%87-%D8%B9%D9%86-%D8%A7%D9%84%D8%A7%D8%AF%D8%A7%D8%B1%D8%A9-%D8%A7%D9%84%D8%B0%D8%A7%D8%AA%D9%8A%D8%A9-%D9%84%D9%84%D8%AC%D9%86%D9%88%D8%A8.html

Print Friendly, PDF & Email
Redazione Arabia Felix

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.