Home Territorio Estero Yemen: rapporto ONU, da Iran le armi per Houthi

Yemen: rapporto ONU, da Iran le armi per Houthi

184


Download PDF

Un rapporto delle Nazioni Unite rivela che diverse entità in Iran inviano armi ai ribelli Houthi

Un rapporto preparato da esperti delle Nazioni Unite e presentato al Consiglio di sicurezza ha confermato che gruppi iraniani sono coinvolti nell’invio di armi alle milizie Houthi nello Yemen.

Secondo una relazione di esperti indipendenti che monitorano il regime di sanzioni a cui è sottoposto lo Yemen:

C’è una quantità crescente di prove che dimostrano che individui o entità dall’interno dell’Iran sono coinvolti nell’invio di armi e loro componenti agli Houthi.

Il Ministero degli Interni yemenita ha confermato la scorsa settimana che il sistema di lancio missilistico Houthi è guidato agli esperti iraniani e libanesi.
Il Governo yemenita ha sempre confermato che l’Iran sostiene le milizie con armi e missili e la Coalizione a sostegno della legittimità nello Yemen ha più di una volta esibito i resti dei missili lanciati dagli Houthi dimostrando che la loro origine è iraniana. In un’indagine condotta da un comitato militare del Ministero della Difesa yemenita, lo scorso anno, sono stati rivelati i qualità e la composizione dei missili che hanno preso di mira i quartieri residenziali della città di Marib, nel nord-est del Paese.

I risultati confermarono come questi missili fossero di fabbricazione iraniana, introdotti di nascosto nello Yemen e assemblati a Sana’a da esperti missilistici. Allo stesso modo, gli Stati Uniti hanno ripetutamente sottolineato che l’Iran sostiene le milizie non solo nello Yemen ma anche in Iraq, Libano ed altri Paesi arabi, con armi e denaro.

Print Friendly, PDF & Email
Redazione Arabia Felix

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.