Home Territorio Estero Yemen: missile balistico Houthi colpisce scuola Marib

Yemen: missile balistico Houthi colpisce scuola Marib

153
missile houthi


Download PDF

Il razzo di fabbricazione iraniana ha causato ingenti danni all’edificio della Al-Thawra High School nel distretto di Jabal Murad e ha provocato il panico tra i residenti

La mattina del 20 luglio, giorno della festa di Eid al-Adha, la milizia Houthi dello Yemen ha preso di mira una scuola situata nel sud del Governatorato di Marib, nel nord-est dello Yemen, con un missile balistico di fabbricazione iraniana.

Fonti locali hanno confermato che la milizia Houthi ha bersagliato la Al-Thawra High School nel distretto di Jabal Murad con un missile balistico. Secondo le fonti, il bombardamento ha causato ingenti danni all’edificio, ma non ci sono notizie di morti o feriti, in quanto non c’erano studenti all’interno dell’edificio. L’attacco ha provocato uno stato di paura e panico tra la gente del la zona.

Il Ministro dell’Informazione yemenita, Muammar Al-Eryani, ha espresso la sua condanna nei confronti di questo attacco e ha scritto su Twitter:

Il sistematico attacco della milizia terrorista Houthi ai villaggi, alle case dei cittadini e alle infrastrutture nei distretti del Governatorato di Marib sono rappresaglie dopo il loro fallimento nel raggiungere qualsiasi risultato militare e le terribili sconfitte che ha subito di recente sui fronti del distretto per mano dell’esercito, della resistenza e della tribù Murad.

Il Ministro dell’Informazione yemenita ha invitato la comunità internazionale, le Nazioni Unite e gli inviati dell’ONU e degli Stati Uniti a condannare gli Houthi che prendono di mira obiettivi e infrastrutture civili con armi iraniane, in flagrante violazione del diritto internazionale.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.