Home Territorio Estero Yemen: Marib, al via sminamento di Rahba da ordigni Houthi

Yemen: Marib, al via sminamento di Rahba da ordigni Houthi

243
mine


Download PDF

Il Direttore del National Mine Action Program ha annunciato di aver iniziato a sminare per aprire strade e sgomberare i luoghi riconquistati dall’esercito

Il Direttore del National Mine Action Program in Yemen, Amin Al-Aqili, ha denunciato che le milizie Houthi hanno contaminato il distretto di Rahba, a sud del Governatorato di Marib, con mine e ordigni esplosivi.

Ha confermato che le squadre di ingegneri hanno iniziato a rimuovere mine e ordigni per aprire strade e liberare i luoghi che sono riusciti a raggiungere nel distretto di Rahba, dopo che le forze dell’esercito sono riuscite a metterli in sicurezza.

In una dichiarazione pubblicata dall’esercito yemenita, ha anche spiegato che le squadre di ingegneri sono state in grado di rimuovere decine di mine, che variavano tra ordigni individuali, anti-carro ed esplosivi di grandi dimensioni e forme diverse, incluso quello che la milizia ha progettato di recente e che ha la forma di una pietra a scopo di mimetizzazione, che rende i civili più vulnerabili all’incapacità di identificarli.

Al-Aqili ha invitato i civili ad usare le precauzioni dovute e a non avvicinarsi ad oggetti sospetti o entrare in luoghi e strade sospette di essere minate. Ha sottolineato l’esistenza di luoghi e strade suscettibili di essere contaminate da mine ed esplosivi piazzati dalle milizie Houthi, con metodi ad alta densità, casuali e regolari.

È interessante notare che le forze dell’esercito yemenita avevano conquistato, il 14 marzo, con l’appoggio degli aerei della Coalizione, il centro del distretto di Rahba, a sud di Marib, dopo aver potuto liberare vaste aree e zone strategiche durante un’operazione militare contro i ribelli filo iraniani.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.