Home Territorio Estero Yemen: leader Houthi ammette casi di corruzione nel suo gruppo

Yemen: leader Houthi ammette casi di corruzione nel suo gruppo

266


Download PDF

In un video si dice tormentato dal cattivo comportamento all’interno della sua milizia

Il leader della milizia golpista Houthi dello Yemen, Abdul-Malik Al-Houthi, che è sulla lista nera degli Stati Uniti dei terroristi internazionali, ha ammesso l’esistenza di casi di corruzione nella sua classe dirigente così come di pratiche discriminatorie basate sulla “razza” all’interno del gruppo stesso.

Al-Houthi ha detto, in una conferenza stampa tenuta in videoconferenza, che alcuni membri della sua milizia sono morti a causa del freddo a Sana’a, per la mancanza di indumenti, mentre i capi e i supervisori hanno un surplus di coperte nelle loro case.

Ha accusato questi ultimi di corruzione e cattiva condotta, preoccupati come sono di avere lussi per se stessi, mentre ci sono uomini armati che non ricevono il cibo.

Inoltre, il leader filo-iraniano ha detto che i torrenti hanno spazzato via quantità di armi appartenenti alla sua milizia, nelle valli, dopo che erano state piazzate da alcuni capi del gruppo prima delle alluvioni.

Il capo del gruppo Houthi ha anche ammesso che altre quantità di armi sono state esposte ad attacchi aerei da parte dei combattenti della Coalizione araba e ha accusato i suoi supervisori di tradimento in quanto le stanno nascondendo.

Print Friendly, PDF & Email
Redazione Arabia Felix

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.