Home Territorio Estero Yemen: intercettato un missile balistico e 4 droni Houthi

Yemen: intercettato un missile balistico e 4 droni Houthi

563
missili balistici


Download PDF

Erano diretti contro obiettivi civili in Arabia Saudita

La Coalizione a supporto della legittimità in Yemen ha annunciato di aver intercettato e distrutto solo ieri, 11 aprile, un missile balistico e 4 droni bomba lanciati dalle milizie Houthi contro la regione saudita di Jizan.
La Coalizione araba a guida saudita ha confermato che sono ancora in corso i tentativi della milizia Houthi di prendere di mira obiettivi civili, che vengono puntualmente respinti dalle sue forze.

Intanto, il Capo di Stato maggiore dell’esercito yemenita, Comandante delle operazioni congiunte, il Tenente generale Saghir bin Aziz, ha ribadito il suo impegno a:

Porre fine al colpo di stato ed eliminare la milizia terrorista Houthi sostenuta dall’Iran. L’esercito yemenita oggi controlla il campo e prende l’iniziativa mentre sta arrivando alla vittoria.

Ciò è avvenuto l’11 aprile durante la sua ispezione, insieme al Ministro dell’informazione yemenita Muammar Al-Eryani, dei reparti dell’Esercito Nazionale e della Resistenza Popolare sui fronti della Settima Regione Militare.

A sua volta, il capo del dicastero ha affermato che il Governo attribuisce grande importanza all’esercito e non risparmierà alcuno sforzo nel fornire più sostegno fino a quando non si otterrà la vittoria sulla milizia Houthi.

La realtà ci conferma chiaramente chi siano i veri mercenari, agenti di Teheran che hanno venduto le loro coscienze a Satana e hanno promesso lo Yemen alle ambizioni persiane.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.