Home Territorio Estero Yemen: HRW chiede a Houthi di fermare le violazioni contro le donne

Yemen: HRW chiede a Houthi di fermare le violazioni contro le donne

485


Download PDF

Un’organizzazione per i diritti umani interviene per le numerose violazioni Houthi, comprese le crescenti restrizioni alla libertà di movimento delle donne

Human Rights Watch ha invitato il gruppo Houthi, sostenuto dall’Iran, a porre immediatamente fine alle restrizioni al diritto delle donne, in particolare alla libertà di movimento, espressione, salute e lavoro nello Yemen.

L’organizzazione internazionale per i diritti umani ha confermato la continuazione di queste violazioni e la necessità, per l’ONU, di istituire un meccanismo di responsabilità indipendente nel Paese.

L’organizzazione ha affermato in una nota che gli esperti delle Nazioni Unite per i diritti umani hanno inviato un documento al gruppo sostenuto dall’Iran in cui è descritta, in dettaglio, la violazione sistematica dei diritti delle donne e delle ragazze, compreso il loro diritto alla libertà di movimento, espressione, salute e lavoro, oltre alla diffusa discriminazione nei loro confronti.

Da quando hanno occupato la città di Sana’a nel 2014, gli Houthi hanno sempre più inasprito le restrizioni alla libertà femminile, praticando molte violazioni, compreso il requisito di avere un tutore maschio per consentire loro di muoversi e viaggiare.

Gli esperti delle Nazioni Unite hanno denunciato che l’Autorità generale per la regolamentazione degli affari del trasporto terrestre, affiliata agli Houthi, ha ampliato la portata delle restrizioni nell’agosto 2022. Le donne non sono più autorizzate a viaggiare senza un parente in nessun luogo all’interno delle aree controllate da gli Houthi.

Il libro documenta come le agenzie umanitarie siano costrette a mettere il nome di un parente quando presentano una richiesta di viaggio per qualsiasi dipendente yemenita alle autorità Houthi.

Molte dipendenti donne non hanno un parente che possa accompagnarle durante i necessari viaggi di lavoro e sono state costrette alle dimissioni e alla perdita del reddito di base per le loro famiglie.

Gli esperti hanno affermato che queste restrizioni “impediscono” alle donne e alle ragazze yemenite di accedere agli aiuti umanitari.

Il gruppo Houthi sta inoltre imponendo, sempre di più, limitazioni sull’abbigliamento, perché, recentemente, ha imposto ai negozi di abbigliamento femminile di non vendere nient’altro che lunghi abiti neri e bandito le donne da molti luoghi pubblici, come ristoranti e caffè, oltre ai luoghi di lavoro.

Ricordiamo che, nel 2021, le autorità Houthi hanno condannato quattro donne, tra cui l’attrice e modella yemenita Intisar Al-Hammadi, alla reclusione da uno a cinque anni con l’accusa di aver commesso un atto immorale.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.