Home Territorio Estero Yemen: Houthi conferiscono la laurea anche ai non diplomati

Yemen: Houthi conferiscono la laurea anche ai non diplomati

205
Houthi


Download PDF

La milizia ha preso il controllo degli organi amministrativi e accademici in tutte le facoltà dell’Università di Sana’a

Le violazioni degli Houthi non si fermano e l’ultima frontiera riguarda i titoli di studio.

Una fonte dell’Università di Sana’a ha rivelato che la milizia ha concesso più di 10 mila lauree negli ultimi tre anni ad elementi ad essa affiliati che non hanno frequentato l’università e non sono in possesso di un titolo di studio di scuola media superiore, approfittando del controllo che esercitano sull’ateneo.

La fonte ha affermato che la milizia ha elargito diplomi universitari ai suoi membri con varie specializzazioni in scienze umane, sociali e amministrative e discipline educative per rafforzare la loro fedeltà ad essa e consentire loro di essere impiegati nelle agenzie statali, nel quadro della strategia di controllo dell’apparato amministrativo.

Gli accademici yemeniti hanno confermato che gli Houthi hanno preso il controllo degli organi amministrativi in tutte le facoltà. Tutti gli addetti delle segreterie e i docenti sono loro affiliati ora nell’Università di Sana’a. Si tratta di un salto di qualità del gruppo filo iraniano che, fino a poco tempo fa, si limitava ad esercitare il suo potere intimidendo con la forza i docenti universitari.

Negli ultimi anni la milizia Houthi ha arrestato molti professori universitari e praticato nei loro confronti vari tipi di tortura. Ha licenziato illegalmente circa 150 accademici, i quali, per vivere, sono costretti a svolgere lavori di altro tipo.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.