Home Territorio Estero Yemen: Governo, fallita offensiva su Marib

Yemen: Governo, fallita offensiva su Marib

222


Download PDF

L’esercito yemenita ha respinto l’ultima offensiva dei ribelli filo-iraniani uccidendo decine di miliziani

Il Ministro yemenita dell’Informazione, Muammar Al-Eryani, ha confermato il fallimento degli attacchi della milizia terrorista Houthi sostenuta dall’Iran contro il governatorato di Marib nel nord-est del Paese.

Al-Eryani, in una serie di messaggi sulla sua pagina Twitter ha dichiarato che:

L’escalation delle operazioni militari dell’esercito Houthi su tutti i fronti nel governatorato di Marib, sotto le istruzioni e la pianificazione iraniana, non ha ottenuto altro che un fallimento catastrofico e la morte di centinaia di suoi capi e miliziani oltre all’incendio dei campi, che sono stati saccheggiati.

Il Ministro ha anche aggiunto che la milizia terrorista Houthi ha subito perdite pesanti e senza precedenti dalla sua recente progressione e dalla continua aggressione al Governatorato di Marib, e ha sottolineato che ha spinto le tribù, gli emarginati e i bambini, sotto forma di ondate umane, a compiere attacchi suicidi sulle linee di combattimento, mantenendo gli uomini fedeli nelle retrovie, indicando che la città rimarrà un trampolino di lancio per la liberazione di ogni centimetro della patria dai mercenari iraniani.

Per la seconda settimana sono in corso violente battaglie tra le forze dell’esercito yemenita, sostenute dalla Coalizione araba, su una serie di fronti che circondano il Governatorato di Marib.

Print Friendly, PDF & Email
Redazione Arabia Felix

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.