Home Territorio Estero Yemen: capo tribù Marib sfugge ad attentato Houthi

Yemen: capo tribù Marib sfugge ad attentato Houthi

279
attentato


Download PDF

Un’autobomba è esplosa al passaggio della sua vettura

Giovedì 16 settembre uno dei capo tribù di Marib, Ali bin Gharib, è sopravvissuto ad un tentativo di omicidio dopo che un’autobomba è esplosa mentre attraversava la strada di Al-Abr verso Marib.

L’attentato, che si ritiene sia di matrice Houthi, è avvenuto il giorno dopo che il Ministero dell’Interno yemenita ha annunciato di aver sgominato una cellula terroristica in possesso di mappe, coordinate ed ordigni esplosivi, che intendeva piazzare una bomba in un mercato popolare per la vendita di pecore all’ingresso orientale del Governatorato di Marib.

Il Comandante delle forze di sicurezza speciali a Marib, Salim al-Siyaghi, ha spiegato che i membri della cellula sono gestiti dagli Houthi sostenuti dall’Iran e sono stati preparati a svolgere operazioni terroristiche contro i civili nei mercati popolari e sulle strade pubbliche, dopo che tutti i tentativi delle milizie di ottenere qualsiasi progresso sul campo sono falliti.

Al-Siyaghi ha aggiunto che i servizi di sicurezza hanno attentamente monitorato e seguito i movimenti dei membri della cellula e sono riusciti a catturarli prima che potessero attuare i loro piani terroristici contro i civili.

Dallo scorso febbraio gli Houthi hanno lanciato campagne militari e attacchi successivi per avanzare verso Marib, nonostante gli appelli delle Nazioni Unite e degli Stati Uniti, nonché delle organizzazioni umanitarie per fermare queste offensive.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.