Home Toscana Regione Toscana Violenza di genere in Toscana: riunito Comitato regionale di coordinamento

Violenza di genere in Toscana: riunito Comitato regionale di coordinamento

217
violenza donne


Download PDF

L’organismo che riunisce i soggetti coinvolti nelle politiche sul tema

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Si è insediato questa mattina, 1° dicembre, con la nuova Giunta regionale il ‘Comitato regionale di coordinamento’ contro la violenza di genere, l’organismo che riunisce i soggetti coinvolti nelle politiche sul tema.

Convocato dal Presidente Eugenio Giani, il tavolo è stato presieduto e gestito dall’Assessore alle politiche di genere Alessandra Nardini, e ha visto la presenza anche dell’Assessore al sociale Serena Spinelli e degli Assessori alla salute, Simone Bezzini e alla sicurezza e legalità, Stefano Ciuoffo.

Afferma Giani:

Il fenomeno della violenza di genere si conferma complesso e trasversale, presente nella società senza distinzioni di età e classe sociale, livello culturale ed etnia.

Da qui, continua il Presidente, la necessità di azioni ‘tempestive e concrete’, anche rilanciando la legge regionale sulla cittadinanza di genere e, continua Giani

di investire anche e soprattutto in prevenzione, mettendo a punto progetti educativi e culturali in grado di sensibilizzare e nel lungo periodo, cambiare il modo di pensare di donne e uomini. Abbiamo in agenda un piano per la parità di genere, denominato progetto ATI, dal nome della dea etrusca.

Afferma Nardini:

La violenza di genere, come possiamo vedere anche dai dati del rapporto annuale dell’osservatorio sociale regionale, è un fenomeno ancora radicato nella società e per sconfiggerlo è importante, fondamentale, agire su più fronti e fare rete.

La Regione può svolgere un ruolo di coordinamento così, insieme al presidente Giani e alla collega e ai colleghi assessori con deleghe alle politiche sociali, alla sanità e alla sicurezza, abbiamo voluto che tra le prime azioni di questa legislatura ci fosse la riattivazione di questo tavolo.

La Regione Toscana, dal 2007, ha una legge regionale contro la violenza di genere e ha sempre dimostrato grande sensibilità su questo e, più in generale, rispetto alla lotta alle disuguaglianze e alla battaglia per una reale e piena parità. Vogliamo continuare su questa strada, con ancora maggiore determinazione, sapendo che è necessario il contributo di tutte e tutti coloro che siedono a questo tavolo e si impegnano su vari fronti per questi obiettivi.

Comitato regionale di coordinamento contro la violenza di genere

Del Coordinamento fanno parte il presidente della Giunta regionale, che lo presiede; gli assessori regionali competenti in materia di pari opportunità, sociale, sanità, sicurezza, istruzione e lavoro; la Presidente della Commissione regionale pari opportunità; il legale rappresentante di ciascuno dei Centri Antiviolenza della Toscana aventi i requisiti di cui all’intesa tra il Governo e la Conferenza unificata sancita il 27/4/2014; due rappresentanti di ANCI e UPI.

Ancora: il Procuratore generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Firenze; il Prefetto di Firenze; il Questore di Firenze; il Direttore dell’Ufficio scolastico regionale; il responsabile della Rete regionale Codice Rosa; il Responsabile dell’Osservatorio sociale regionale; il legale rappresentante di ciascuno dei centri per autori della violenza sulle donne; un membro designato delle organizzazioni sindacali partecipanti al Tavolo di concertazione generale.

Print Friendly, PDF & Email