Home Territorio Valente UGL Frosinone: ‘Accelerare sulla CIG’

Valente UGL Frosinone: ‘Accelerare sulla CIG’

293
Enzo Valente


Download PDF

‘Il Governo riveda la posizione sugli artigiani e la Regione non dimentichi vertenza frusinate e area di crisi complessa’

Riceviamo e pubblichiamo.

Siamo preoccupati per i tempi relativi all’erogazione della CIG e degli strumenti messi in campo dal Governo. Non vorremmo che le lungaggini burocratiche penalizzino oltremodo i lavoratori in questo periodo di emergenza sanitaria, sociale ed economica. Ad oggi ci sono già numerose famiglie senza sostegno al reddito.

Il Segretario Provinciale dell’UGL Frosinone Enzo Valente esprime dubbi e perplessità sull’iter deciso dal premier Conte per l’erogazione dell’ammortizzatore sociale.

Sottolinea Valente:

Passare attraverso l’INPS con le modalità attuali significa perdere mesi tempo che le famiglie non possono permettersi certamente.

Dipendenti delle aziende ma anche lavoratori indipendenti stanno esprimendo allarme e preoccupazione anche per i bonus, per questo auspichiamo che nel momento dell’emergenza venga pensato un percorso più veloce per la CIG e il resto dei provvedimenti di sostegno al lavoro e alle famiglie.

Preoccupazione che aumenta se si pensa che anche le grandi aziende del territorio ciociaro stanno accedendo al pagamento diretto da parte dell’INPS:

Molti degli stabilimenti più importanti della provincia hanno annunciato di ricorre all’istituto di previdenza sociale, ragione per la quale pensiamo che gli uffici saranno ancor più intasato rallentando ulteriormente l’iter. L’emergenza va affrontata con strumenti altrettanto emergenziali, senza vincoli, lacci e laccioli che la nostra burocrazia contempla al suo interno.

Da parte di Valente un pensiero anche agli artigiani del territorio:

Ad oggi, i lavoratori delle imprese artigiane che non sono in regola con i versamenti all’ente bilaterale non possono ricever gli aiuti, a mio avviso si tratta di un errore che la Regione Lazio deve correggere.

Adesso è il momento di sostenere il tessuto produttivo dei territori, per il resto ci sarà tempo di affrontare tutte le questioni.

Per il Segretario UGL:

Nel momento in cui i lavoratori e le famiglie avranno la libertà di potersi di nuovo muovere sarà difficile governare i processi sociali. In questo quadro chiediamo alla Regione Lazio di non dimenticare i lavoratori di Vertenza Frusinate e dell’area di Crisi Complessa perché è da gennaio che aspettiamo di ridefinire l’accordo per gli ammortizzatori sociali.

Print Friendly, PDF & Email