Home Toscana Regione Toscana Università, Nardini: Con Mattarella giorno che sa di futuro e speranza

Università, Nardini: Con Mattarella giorno che sa di futuro e speranza

313
Sergio Mattarella, Alessandra Nardini ed Eugenio Giani


Download PDF

L’Assessore all’Università ha partecipato ai due eventi in programma nel territorio pisano alla presenza del Presidente della Repubblica

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Questo è un giorno che sa di futuro e di speranza, reso ancora più tale dal nostro presidente, un punto di riferimento e un faro per tutte e tutti noi.

Così Alessandra Nardini, Assessore a Università e ricerca, che questa mattina, 18 ottobre, ha partecipato ai due eventi in programma nel territorio pisano alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Nardini si è soffermata sul discorso che il Presidente Mattarella ha tenuto durante la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno accademico dell’Università di Pisa, il 678° dalla fondazione dell’ateneo.

Per Pisa è stato un onore. Era palpabile una grande emozione nell’avere con noi il capo dello Stato, che con il suo intervento ha trasmesso un forte segnale di fiducia per la ripartenza dell’Università e di grande investimento nel sapere e nella ricerca, la cui importanza è stata resa ancora più evidente dalla pandemia.

Questo non è un anno qualunque, è l’anno della ripresa dopo i duri mesi dell’emergenza sanitaria, del ritorno di studentesse e studenti, ricercatrici e ricercatori nelle aule, nei laboratori, in città.

Sono lieta che negli interventi sia stata sottolineata l’importanza di contrastare la deriva antiscientifica, di adottare misure per ridurre le disuguaglianze di accesso all’Università e garantire il diritto allo studio, di mettere in campo politiche per contrastare il gender gap che ancora oggi esiste, anche negli ambiti di studio e di ricerca, mentre donne e uomini devono avere, ovviamente, gli stessi diritti e le stesse opportunità.

Print Friendly, PDF & Email