Home Territorio Universiade, è ancora ‘Glory’

Universiade, è ancora ‘Glory’

179


Download PDF

Continua il successo della colonna sonora di Napoli 2019

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa Universiade Napoli 2019.

220 cerimonie di premiazione, 5 versioni eseguite, quasi 15mila visualizzazioni su YouTube e svariate esibizione in pubblico tra cui quella alla Cerimonia di chiusura allo Stadio San Paolo dinanzi a 35mila spettatori.

Sono i numeri che dichiarano il successo di ‘Glory’, l’inno dell’Universiade scritto dal trentottenne compositore di Napoli Stefano Gargiulo con il testo di Andrea Cavallaro.

Il brano – che alterna inglese e napoletano, pop e rap – ha accompagnato la 30^ Summer Universiade Napoli 2019 fin dall’accensione della Torcia lo scorso giugno a Torino. Da quel momento ‘Glory’ ha attraversato l’Italia per poi arrivare in Campania dove ha animato le venue della manifestazione durante i tornei sportivi.

Racconta Gargiulo, che ora sogna di scrivere l’inno della squadra del cuore, la SSC Napoli:

L’emozione più grande l’ho vissuta al San Paolo, quando il pubblico portava il tempo: quasi 30mila persone che battono all’unisono le mani della mia canzone.

‘Glory’, disponibile su iTunes, Spotify e sul canale YouTube ufficiale dell’Universiade, in poco più di un mese è stata eseguita in diverse versioni oltre a quella classica: acustica, dance, solo pianoforte e con l’orchestra del Teatro di San Carlo.

Racconta l’autore ancora incredulo del successo:

Dalle mura di casa al San Paolo, ‘Glory’ è stata scelta come suoneria da molti del Comitato Organizzatore. Non è più solo un ritornello ma un vero e proprio slogan di questa straordinaria manifestazione.

Stefano Gargiulo

Print Friendly, PDF & Email