Home Toscana Regione Toscana ‘Un’altra estate 2020’, prima tappa a Massa Marittima (GR)

‘Un’altra estate 2020’, prima tappa a Massa Marittima (GR)

217
'Un'altra estate 2020'


Download PDF

Il 9 luglio sarà inaugurata la visita all’affresco dell’albero della fertilità, alla Fonte dell’Abbondanza

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

‘Un’altra estate’ parte quest’anno da Massa Marittima (GR).

L’iniziativa, giunta alla sesta edizione e realizzata da Regione con il supporto di Toscana Promozione Turistica e la collaborazione di Fondazione Sistema Toscana, Il Tirreno, Vetrina Toscana, FEISCT, per valorizzare la destinazione turistica toscana e i prodotti enogastronomici locali lungo la costa, inizia all’insegna delle suggestioni e atmosfere medievali.

Prima tappa che avrà inizio con l’inaugurazione della visita al celebre affresco della fertilità, all’interno delle Fonti dell’abbondanza.

A partire dalle ore 18:00 verrà inaugurato l’accesso alla visita dell’affresco che, grazie ad un’apposita impalcatura, sarà visibile da vicino per ammirarne tutta la sua bellezza dopo il recente restauro. La visita all’affresco sarà effettuata in modalità contingentata e proseguirà fino alle ore 20:00.

Alle 18:20 via al corteo storico, che raggiungerà la piazza dove si terranno i consueti saluti istituzionali: interverranno l’Assessore al turismo Stefano Ciuoffo, il Direttore del Tirreno Fabrizio Brancoli, il Sindaco Marcello Giuntini. A seguire alcune pillole di approfondimento, curiosità e spunti per visitare il territorio.

Al termine dei saluti istituzionali, Il Tirreno farà dono all’Amministrazione comunale di una maxifoto, appositamente realizzata per l’occasione dal giornale.

La giornalista Irene Arquint guiderà alla scoperta delle eccellenze di questa terra all’interno di un colorato mercato medievale, nella centralissima piazza Garibaldi: ortaggi, verdure, salumi, olio, vino per arrivare al grano, con la filiera dei grani antichi nata da un progetto di valorizzazione al quale hanno collaborato varie istituzioni pubbliche e private.

Ed è proprio il grano l’oggetto identitario scelto dal Comune di Massa Marittima come simbolo della tappa, e che riporta ancora una volta all’augurio di abbondanza e prosperità, in questo luogo dove tutto parla di medioevo. Il piatto della tradizione, presentato in collaborazione con Vetrina Toscana, sarà tortelli alla maremmana con salsa al ragù di carne.

Al termine delle interviste e dei racconti, saranno offerti dei piccoli assaggi delle pietanze preparate per l’occasione.

L’evento si svolgerà in modalità contingentata nel pieno rispetto delle normative anti-Covid19 e per permettere a tutti di assistere in sicurezza alle iniziative.

La rassegna proseguirà il suo viaggio alla scoperta di borghi e cibi della Toscana più autentica nelle tappe successive:
16 luglio Porto Azzurro, Isola d’Elba
23 luglio, Volterra
06 agosto, Suvereto
27 agosto, Gambassi Terme
03 settembre, San Miniato
13 settembre, Livorno

Print Friendly, PDF & Email