Home Territorio ‘Una terrible repetición’, docufilm online sul sito di TST

‘Una terrible repetición’, docufilm online sul sito di TST

258
'Una terrible repetición' - ph Luigi De Palma


Download PDF

Dal 27 novembre online il progetto a cura di Leonardo Lidi e Lucio Fiorentino

Riceviamo e pubblichiamo.

Venerdì 27 novembre 2020 sarà disponibile sul sito del Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale il docufilm ‘Una terrible repetición (Una terribile ripetizione)’ prodotto dallo Stabile torinese.

Il titolo richiama una battuta del testo di Federico García Lorca, ‘La casa di Bernarda Alba’, e ha una forte valenza evocativa rispetto a quanto sta accadendo e a quanto hanno vissuto gli interpreti impegnati in questa produzione, per due volte costretti a veder rinviata la programmazione dell’opera.

Verrà messo online il 27 novembre a partire dalle ore 22:00, orario che coincide con l’inizio del coprifuoco che le misure di contenimento della diffusione del virus hanno messo in campo.

È un’ora ormai simbolica che ci vede tutti a casa e ci cambia le abitudini e forse, proprio per questo, ci rende più attenti e interessati alle diverse realtà che ci raggiungono direttamente attraverso la rete.

Con questo lavoro si è voluto valorizzare il dietro le quinte dello spettacolo ‘La casa di Bernarda Alba’, diretto da Leonardo Lidi e prodotto dal Teatro Stabile di Torino, andato in scena per pochi giorni dopo il suo debutto, il 20 ottobre 2020 in occasione dell’inaugurazione della Stagione del Teatro Carignano, mettendo in luce emozioni e pensieri di chi è temporaneamente lontano dalla ribalta, in un mestiere che fa del rapporto con chi assiste in sala il suo nucleo fondante.

Il videomaker Lucio Fiorentino ha seguito il regista Leonardo Lidi e gli interpreti, Francesca Mazza, Orietta Notari, Francesca Bracchino, Paola Giannini, Barbara Mattavelli, Matilde Vigna, Giuliana Bianca Vigogna, Riccardo Micheletti, sulla scena e nei momenti di pausa di questo necessario momento di sospensione, che inevitabilmente allontana dal contatto con il pubblico e rende invisibile chi sta in palcoscenico.

Dichiara Lucio Fiorentino:

Quando scrive ‘La casa di Bernarda Alba’ García Lorca intende dare al pubblico un documento fotografico di una situazione privata, una donna e le sue figlie in una società patriarcale, che sia rappresentativa di un intero momento storico.

Il documentario che abbiamo realizzato, nel raccontare la travagliata storia dell’omonimo spettacolo diretto da Leonardo Lidi, vuole fare lo stesso: dare allo spettatore la fotografia di un intero contesto partendo dal microcosmo di una compagnia teatrale in tempo di pandemia.

Seguendo la cronologia degli eventi la narrazione parte dalle prove alle Fonderie Limone nel mese di marzo del 2020. Prove che vengono interrotte a causa della diffusione del Covid-19.

La produzione riprende a ottobre per debuttare al Teatro Carignano ma dopo solo 3 giorni di repliche lo spettacolo viene nuovamente interrotto prima per un caso di virus all’interno della compagnia e poi per la chiusura dei teatri per decreto governativo, mentre l’intero cast è costretto a isolarsi per dieci giorni in quarantena fiduciaria.

Il racconto procede tramite i materiali girati in vari momenti e le interviste al regista e alle attrici. Quello che si evince è l’incredibile e imprevista attinenza tra il testo di García Lorca e le vicende di chiusura e isolamento vissute dalle attrici a causa della pandemia.

Ulteriore passaggio fondamentale è la rivendicazione degli artisti coinvolti dell’utilità del loro lavoro in un momento storico in cui la politica e l’economia sembrano non ritenerlo tale.

Tramite la storia di una compagnia teatrale e il disagio, le difficoltà, ma anche una nuova consapevolezza dei membri che ne fanno parte, il documentario vuole lasciare a futura memoria la testimonianza a caldo di un momento storico drammatico, intenso e necessariamente da raccontare.

In un momento in cui le sale sono inaccessibili agli spettatori, il Teatro Stabile non ha fermato le proprie attività, e questo docufilm ne è una testimonianza tangibile.

Dopo aver seguito il making of del documentario attraverso il sito www.teatrostabiletorino.it e i principali social del Teatro: gli spettatori potranno vivere insieme alla Compagnia le emozioni che hanno preceduto e seguito la messa in scena di questo spettacolo.

‘La casa di Bernarda Alba’ di Federico García Lorca, con la regia di Leonardo Lidi, verrà riprogrammato dal Teatro Stabile di Torino nel corso del 2021.

Foto Luigi De Palma

Print Friendly, PDF & Email