Home Territorio Una grande Cesport strappa un punto contro l’Arechi con tanti rimpianti

Una grande Cesport strappa un punto contro l’Arechi con tanti rimpianti

325
Cesport Italia


Download PDF

Alla Scandone termina 7 – 7

Riceviamo e pubblichiamo.

Primo punto in campionato per la Cesport Italia che bagna il ritorno alla Scandone pareggiando per 7 – 7: prova sontuosa dei gialloblù contro la favorita Arechi, in vantaggio fino a pochi secondi dalla fine i partenopei hanno molto da recriminare per quello che è l’esito dell’incontro.

Un pizzico di sfortuna ed una direzione di gara discutibile dalla seconda parte di gara in poi lasciano Femiano e compagni con l’amaro in bocca.

Ci pensa Simonetti a portare in vantaggio la Cesport con una grande conclusione da fuori dopo che Barberisi sbaglia un rigore lasciandosi ipnotizzare dal portiere arechino, la reazione ospite non si fa attendere ed in poco tempi l’Arechi si ritrova avanti 2 – 1, ma sul gol del pareggio c’è molto da recriminare avendo Cappuccio intercettato il pallone prima che superasse la linea di porta; trascinati da un grande Kostiuchenkov al centro, i partenopei ribaltano il punteggio grazie a due superiorità numeriche con Barberisi ed ancora Simonetti.

Nella seconda frazione cala il rendimento in attacco dei ragazzi allenati da Calvino, l’Arechi ne approfitta pareggiando per due volte i conti; 4 – 4 al cambio campo con gol locale di Dario Esposito, in grande spolvero quest’oggi.

A parti invertite la Cesport dimostra ancora una volta una preparazione migliore in tutti i fondamentali, capitan Femiano vìola la porta arechina in superiorità numerica, immediato pareggio ospite ma nei secondi finali una grande conclusione di Dario D’Antonio, migliore in acqua, porta la Cesport avanti per 6 – 5 prima degli ultimi otto minuti di gioco; purtroppo però ci pensa l’arbitro Polimeni a complicare le cose per i gialloblù, cacciando prima Mattiello per gioco violento piuttosto discutibile e poi Femiano per proteste dopo aver chiesto, da capitano, spiegazioni riguardo un’azione di gioco, privando la Cesport di due titolari piuttosto importanti per gli equilibri della squadra.

Ciononostante i partenopei continuano a giocare meglio, D’Antonio, Esposito, Cappuccio, Simonetti, Barberisi ed uno straordinario Bouchè prendono in mano la squadra, che resiste alla carica ospite portandosi addirittura sul 7 – 5 grazie ad una controfuga di Dario D’Antonio, la cui brutta copia della scorsa stagione è ormai dimenticata; la coppia arbitrale non vede un rigore netto su Carrella che poteva portare al colpo del ko, l’Arechi torna in partita grazie ad una superiorità numerica e pareggia i conti con una grandissima giocata di Bencivenga.

A pochi secondi dal termine Simonetti si libera della marcatura avversaria, involandosi verso la porta dell’Arechi, viene trattenuto nettamente da un giocatore ospite, qualunque arbitro avrebbe fischiato il rigore tranne Iacovelli e Polimeni.

Primo punto in campionato per entrambe le squadre, ma la prova d’orgoglio della Cesport lascia ben sperare per il prosieguo del campionato.

Consapevole del proprio valore, la Cesport tornerà in acqua sabato ad Anzio alle ore 18:00 contro il fortissimo Anzio Pallanuoto.

Cesport: Cappuccio, Kostiuchenkov, D. Mattiello, Polichetti, Bouchè, Ragosta, Simonetti 2, Barberisi 1, Esposito 1, Femiano 1, Carrella, D’Antonio 2, Cozzuto. All. Calvino.
Tgroup Arechi: Lamoglia, Paone, Parrella, Buonocore, Pasca 3, Lanfranco M. 1, Spinelli, Gregorio 2, Saviano, Iannicelli, Spatuzzo, Apicella, Bencivenga 1. All. Silipo F.
Arbitri: Iacovelli e Polimeni.
Superiorità numeriche: Cesport 3/7, Arechi 3/8 + 1 rig.
Note: espulsi per proteste Mattiello (C) e Femiano (C) nel terzo tempo. Uscito per limite di falli Barberisi (C) nel quarto tempo.

Print Friendly, PDF & Email