Tutti i weekend allo Zoo di Napoli per divertirsi imparando

Tutti i weekend allo Zoo di Napoli per divertirsi imparando

240
Fenicotteri Zoo di Napoli, foto di Antonio Musa
Download PDF

Tra feeding time e aggiornamenti dell’app dello Zoo, le novità non mancano mai

Riceviamo e pubblichiamo.

Il sabato e la domenica, come il 14 e 15 ottobre, oltre alla possibilità di entrare allo Zoo di Napoli dall’ingresso secondario, in via Arturo Labriola, evitando traffico e stress, c’è il feeding time: l’ora del pasto agli animali, organizzato in modo tale che il pubblico, possa vedere e interessarsi più da vicino alla vita degli animali.

Già dalla mattina durante tutto il weekend, gli orari sono così scanditi: alle ore 11:00 pasto alle giraffe, alle 11:30 pasto alle foche, alle 12:00 pasto al coccodrillo, solo la domenica, alle 12:30 pasto al gattopardo, alle 13:00 pasto agli elefanti, alle 14:30 pasto al leopardo, alle 15,30 pasto alle foche e alle 16,30 pasto all’ippopotamo.

Il momento è importante ed evidenzia il feeling tra keeper ed animale, a seconda delle specie nonché determinante per apprezzare appieno il lavoro di squadra del personale del giardino, dalla scelta della dieta curata dai veterinari per il benessere degli animali, fino agli arricchimenti alimentari, che consistono nella somministrazione di cibo in maniera diversa dal solito, per esempio, semplicemente nascondendo il cibo sui rami di un albero o nel terreno o in altre strutture poste a tale scopo negli exhibit.

O ancora nella somministrazione di un nuovo tipo di alimento per renderne il consumo più lungo e laborioso, questo perché si è studiato che somministrare il cibo sempre agli stessi orari e sempre nello stesso recipiente può provocare nell’animale un senso di noia e frustrazione.

Tutto ciò e molto altro è nell’app dello Zoo di Napoli, disponibile su Google Play, per giocare ed imparare, e magari condividere l’esperienza con i propri amici su Facebook, Whatsapp, Instagram. Uno strumento in più per vivere il giardino zoologico, con informazioni che aumentano il piacere della visita, dal pratico allo scientifico, allo storico, ludico o botanico.

Schermate come la mappa interattiva in 3D, dove grazie al Gps è segnata la propria posizione in cammino per i viali, e contestualmente gli animali più vicini che si possono ammirare, oltre a schede complete di tutte le specie che man mano si incontrano, e più in particolare la storia, il nome e le informazioni dettagliate per ogni animale.

Mentre altre schermate evidenziano i punti di riferimento, come le strutture, le aree giochi o le aree pic-nic, e tanto altro per divertirsi, ed allo stesso tempo imparare e condividere.

Zoo di Napoli
Via John Fitzgerald Kennedy, 76
www.lozoodinapoli.it

Coccodrillo Zoo di Napoli, foto di Antonio Musa
Coccodrillo Zoo di Napoli, foto di Antonio Musa i
Print Friendly, PDF & Email