Home Territorio Trasporti e logistica: aumento addetti e fatturato, crescita rallenta

Trasporti e logistica: aumento addetti e fatturato, crescita rallenta

150
Variazione del fatturato per comparti. Tasso di variazione annuale. Anno 2018


Download PDF

La crescita del fatturato più elevata tra le imprese del comparto trasporto terrestre di merci: +11,3%

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Aumentano gli addetti, +6,4% che porta il valore complessivo a poco più di 250.000 unità, e il fatturato, +8,1%, oltre 46miliardi totali, ma la crescita frena. Nell’anno precedente si viaggiava ad un incremento degli addetti del +10,4% e dei ricavi del +10%.

Questa la fotografia del comparto trasporti e logistica scattata dall’Osservatorio sui bilanci delle SRL, pubblicato dal Consiglio e dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti. L’analisi sulla base della banca dati AIDA, Bureau van Dijk ha riguardato i bilanci 2018 di quasi 17000 srl afferenti al settore, pari al 3% del totale di srl.

Nel dettaglio emerge come la crescita del fatturato sia più elevata tra le imprese del comparto trasporto terrestre di merci, +11,3%, seguito dalle srl del comparto del trasporto marittimo e acque interne, +8,7%, magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti, +6,6%, e infine, +3,8%, trasporto terrestre di passeggeri.

Limitando l’osservazione all’andamento del fatturato e del valore aggiunto, le performance migliori relative ai bilanci 2018 si registrano nel Nord-ovest, per quanto riguarda sia il fatturato, +9,9%, che il valore aggiunto, +9,7%. Nel Nord-est, invece, si osserva la crescita più bassa del fatturato, +5,9%, mentre al Centro, +6,4%, l’incremento più contenuto del valore aggiunto.

In termini di fatturato, a livello regionale, a parte la Valle d’Aosta, -14%, in evidenza il Piemonte con il +27,6%, il Molise con il +14,9%, la Campania con il +11,9% e la Basilicata con il +11,1%. In particolare il Piemonte fa registrare un forte recupero rispetto al 2017, mentre nel Lazio si registra la tendenza opposta. Buone anche le performance dell’Umbria, +10%, e del Friuli Venezia Giulia, +9,6%. Sul fronte degli addetti, maglia nera a Valle d’Aosta, -36,1%, mentre sul podio Campania, +14%, Lombardia, +8%, Piemonte, +7,9%, e Friuli Venezia Giulia, +7,9%.

Relativamente alle classi dimensionali di fatturato, soffrono le microimprese, fino a 350.000euro, con negatività sia per addetti, -9,6%, che ricavi, -5,7, mentre le grandi imprese, oltre10milioni di euro, marciano con livelli di crescita superiori alla media nazionale, segnando +11,7% per addetti e +12,3% per fatturato.

Print Friendly, PDF & Email