Home Toscana Regione Toscana TPL Toscana, revisione Pegaso. Ceccarelli: Più equità tariffe regionali

TPL Toscana, revisione Pegaso. Ceccarelli: Più equità tariffe regionali

718
Bus


Download PDF

Ad ottobre la revisione delle tariffe Pegaso

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Arriva ad ottobre la revisione delle tariffe Pegaso.

La rimodulazione rientra nelle correzioni annunciate dall’Assessore Vincenzo Ceccarelli ai primi di agosto, in seguito alla necessità di aggiustare alcune anomalie riscontrate con l’introduzione della comunità tariffaria regionale, entrata in vigore il primo luglio, che ha dovuto scontrarsi con la complessità della costruzione della tariffa.

L’obiettivo della revisione, dare equità ad un sistema che vedeva circa 300 tariffe diverse in vigore in Toscana.

Con i correttivi introdotti, ad esempio, l’abbonamento mensile Pegaso extraurbano, integrato con l’urbano di Firenze, prevede una riduzione media del costo, nelle prime dieci fasce chilometriche, dell’8,5% rispetto alle tariffe introdotte il 1° luglio, ed un adeguamento medio delle tariffe, rispetto alla situazione precedente la comunità tariffaria, di poco inferiore al 2%.

L’abbonamento annuale Pegaso extraurbano, integrato con l’urbano di Firenze prevede, invece, una riduzione media del costo, nelle prime dieci fasce chilometriche, del 7,4% rispetto al 1° luglio ed un adeguamento medio rispetto alla situazione precedente la comunità tariffaria del 5%.

Spiega l’Assessore ai trasporti, Vincenzo Ceccarelli:

Quella che stiamo realizzando, è davvero una manovra senza precedenti in Toscana e anche a livello nazionale.

Sapevamo fin dall’inizio che, inevitabilmente, ci sarebbe stato bisogno di interventi utili a correggere le eventuali storture e rendere più equo il nuovo sistema tariffario.

Oggi, interveniamo anche sul Pegaso, così come annunciato, cioè sull’abbonamento regionale che permette la massima integrazione possibile tra servizi di TPL extraubani ed urbani, sia su ferro che su gomma.

L’obiettivo è garantire il miglior rapporto qualità/prezzo, nel rispetto delle norme nazionali che ci chiedono di coprire i costi per il 35% dai ricavi dei biglietti e, dunque, far corrispondere all’adeguamento del costo del servizio, un equivalente miglioramento.

Nei prossimi due anni entreranno in servizio oltre quattrocento nuovi pullman e quasi duecento paline intelligenti.

La posizione del 95% dei mezzi sarà controllata in tempo reale attraverso un sistema di rilevamento satellitare.

Inoltre, abbiamo già annunciato ulteriori misure per contrastare l’evasione, perché anche questo è un potente strumento di equità, oltre ad intercettare un corretto sentimento di rispetto delle regole.

Pegaso è il sistema tariffario che consente un utilizzo combinato delle diverse modalità di trasporto extraurbano, autolineee/ferrovie ed urbano, tramite il quale il passeggero, acquistando un unico titolo di viaggio, può sfruttare pienamente le opportunità offerte dalla rete del trasporto pubblico regionale, sia su treno che su autobus.

Per accedere ai servizi e ai vantaggi del sistema tariffario regionale Pegaso, è necessario munirsi della ‘PEGASOcard’, cioè una tessera di accesso nominativa.

Una volta in possesso della ‘PEGASOcard’, il titolare della stessa può acquistare gli abbonamenti Pegaso, mensili ed annuali, presso le rivendite delle aziende e di Trenitalia, presenti sul territorio regionale.

È possibile acquistare anche biglietti giornalieri Pegaso: in questo caso non è necessario essere in possesso della ‘PEGASOcard’.

Gli abbonamenti ed i biglietti giornalieri consentono di utilizzare indifferentemente tutti i mezzi di trasporto che collegano le località di origine e destinazione dello spostamento, con possibilità di salita e discesa in tutte le fermate, comprese nella tratta riportata sulla tessera.

‘PEGASOcard’, abbonamenti e biglietti giornalieri Pegaso possono essere acquistati anche presso tabaccherie, pubblici esercizi e negozi che espongono il marchio Pegaso.

Print Friendly, PDF & Email