Home Lazio Regione Lazio Strategie territoriali Frosinone, Ciacciarelli: investimenti turismo

Strategie territoriali Frosinone, Ciacciarelli: investimenti turismo

234
Pasquale Ciacciarelli


Download PDF

L’Assessore: ‘Un lavoro svolto in sinergia e finalizzato a promuovere lo sviluppo urbano, economico e turistico di Frosinone, grazie alla riscoperta e alla valorizzazione della propria identità’

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa della Regione Lazio.

Grazie al lavoro del Presidente, Francesco Rocca, e della Vicepresidente e Assessore allo Sviluppo economico, Roberta Angelilli, la Giunta regionale ha approvato gli interventi di prima fase della strategia territoriale del Comune di Frosinone.

Il valore complessivo di oltre 9 milioni di euro conferma il lavoro sinergico portato avanti in questo anno e consentirà a Frosinone di avviare importanti progettualità per lo sviluppo e la valorizzazione dell’assetto urbano con conseguenze positive per la crescita del tessuto economico e sociale.

Lo ha dichiarato l’Assessore all’Urbanistica, alle Politiche abitative, alle Case popolari e alle Politiche del Mare della Regione Lazio, Pasquale Ciacciarelli.

L’Assessore della Regione Lazio ha spiegato:

Gli interventi principali prevedono la valorizzazione del Parco delle sorgenti per attività didattiche finalizzate alla promozione dell’identità storica legata al fiume, la messa in sicurezza delle aree archeologiche ‘Ponte del Rio’, la valorizzazione delle terme romane sul fiume Cosa, la valorizzazione dei percorsi pedonali naturalistici urbani, la riqualificazione dei parcheggi in via Licinio Recine e in via Maria e l’acquisto di bus elettrici per il trasporto pubblico locale.

Parliamo di un lavoro svolto in sinergia e finalizzato, grazie alla costante collaborazione attiva del Comune, a promuovere lo sviluppo urbano, economico e turistico di Frosinone, grazie alla riscoperta e alla valorizzazione della propria identità.

Tutto questo, infatti, costituisce uno dei nostri principali indirizzi politici, come già confermato dall’impegno che stiamo portando avanti per lo sviluppo dei centri storici.

Print Friendly, PDF & Email