Home Territorio ‘Shoah – La cintura del Male’ al Senato della Repubblica

‘Shoah – La cintura del Male’ al Senato della Repubblica

1085
'Shoah - La cintura del Male' al Senato della Repubblica


Download PDF

Il 7 novembre nella Sala ‘Caduti di Nassirya’ di Palazzo Madama a Roma

Il 7 novembre, ore 11:00, presso la Sala ‘Caduti di Nassirya’ di Palazzo Madama, piazza Madama, 11, a Roma, presso il Senato della Repubblica Italiana, su iniziativa del Senatore Avv. Francesco Urraro, si terrà la presentazione di ‘Shoah – La cintura del Male, il nuovo libro di Antonio Masullo, Argento Vivo Edizioni.

Apertura dei lavori:
Senatore Avv. Francesco Urraro – Commissione Giustizia Senato – Commissione bicamerale antimafia

Relatori:
Sara Patron – Scrittrice, moderatrice, blogger
Fabio Corbisiero – Professore associato presso il Dipartimento di Scienze Sociali Università Federico II di Napoli – Docente di Sociologia dell’Ambiente e del Territorio
William Silvestri – Direttore Editoriale di Argento Vivo Edizioni

Reading:
Bruno Petrosino – attore

Intervento dell’autore:
Antonio Masullo – Avvocato, giornalista pubblicista OdG Campania

Le opinioni e i contenuti espressi nell’ambito dell’iniziativa sono nell’esclusiva responsabilità dei proponenti e dei relatori e non sono riconducibili in alcun modo al Senato della Repubblica o ad organi del Senato medesimo.

L’accesso alla sala – con abbigliamento consono e, per gli uomini, obbligo di giacca e cravatta – è consentito fino al raggiungimento della capienza massima.

I giornalisti dovranno accreditarsi secondo le modalità consuete inviando un fax al:
06-67062947.

Il libro
La Shoah non riguarda soltanto gli ebrei: essa coinvolge tutte le vittime che hanno subito l’Olocausto, fino all’ultimo dei sopravvissuti, che rappresentano bene prezioso per l’Umanità intera. Essi sono la Memoria. La storia familiare delle sorelle Jenkins consente al lettore, in chiave romantica, di analizzare alcuni personaggi storici da vicino e di studiarli da un diverso e peculiare ambito prospettico. Il filo conduttore del testo è rappresentato dall’esoterismo nazista, che dal Castello di Wewelsburg attraversa e pervade l’Europa negli anni ’40, fino all’ultimo dei deportati di ogni campo di concentramento e/o di sterminio costituito.

Questo “particolare binario”, spesso ignorato, o ridimensionato dalla storiografia tradizionale, costituisce un importante capitolo per la comprensione di ideologie che non si limitano alle dottrine rivolte alle masse, ma che nelle élite hanno visto il riferimento ad un complesso sistema esoterico, a cui si era avvicinata la cosiddetta Mistica Nazista.

La Shoah è Memoria, ed è la voce silente di ognuno di noi che oggi, cerca e tenta di capire, cosa effettivamente è accaduto.

L’autore
Antonio Masullo è nato a Nola (NA) nel 1976. Dopo il conseguimento della laurea in giurisprudenza presso l’Università Federico II di Napoli, si abilita alla professione forense, e riveste dal 2008 la figura di avvocato penalista. Esperto in telecomunicazioni, diventa giornalista pubblicista nel marzo del 2018, iscritto all’OdG della Campania.

Scrive da diverso tempo per il quotidiano online ExPartibus, di cui cura la rubrica Risvegli. Sposato con un’insegnante, Giusy Ruggiero, ha tre figli: Maria Greca, Francesco Maria e Letizia Maria Grazia.

Ha all’attivo le pubblicazioni: ‘Solo di passaggio’ (2001); ‘Namastè in viaggio verso te’, 2011, e ‘Il diario di Alma’, 2012. I suoi libri hanno ottenuto molto riscontro di critica e di pubblico, tanto da essere anche oggetto di Audizione del Consiglio Regionale della Campania nell’aprile del 2013 per la tematica del femminicidio.

Per approfondimenti sul libro si rimanda all’intervista ad Antonio Masullo.

Print Friendly, PDF & Email