Home Territorio ‘Shoah – La cintura del Male’ al Circolo Ufficiali della Marina Militare

‘Shoah – La cintura del Male’ al Circolo Ufficiali della Marina Militare

466
'Shoah - La cintura del Male' al Circolo Ufficiali della Marina Militare

Il 13 marzo a Napoli

Mercoledì 13 marzo, ore 17:30, presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare, via Cesario Console, 3/bis, Napoli, si terrà la presentazione di ‘Shoah – La cintura del Male, il nuovo romanzo di Antonio Masullo, Argento Vivo Edizioni, prefazione di Pietro Riccio, postfazione di Anna Bruno, acquistabile online.

Moderatore
Dott.ssa Giovanna Passariello – Giornalista e Presidente Comitato OdV – Ad Astra

Relatori
Prof. Franco Biancardi – Pedagogista – Università di Napoli Suor Orsola Benincasa
Avv. Marcello Cocchi – Giornalista, scrittore, regista  

Intervento dell’autore
Antonio Masullo – Avvocato – Giornalista Pubblicista

Letture
Gianni Sallustro – Attore, regista, art director Accademia Vesuviana del Teatro e del Cinema

Il libro
La Shoah non riguarda soltanto gli ebrei: essa coinvolge tutte le vittime che hanno subito l’Olocausto, fino all’ultimo dei sopravvissuti, che rappresentano bene prezioso per l’Umanità intera. Essi sono la Memoria. La storia familiare delle sorelle Jenkins consente al lettore, in chiave romantica, di analizzare alcuni personaggi storici da vicino e di studiarli da un diverso e peculiare ambito prospettico. Il filo conduttore del testo è rappresentato dall’esoterismo nazista, che dal Castello di Wewelsburg attraversa e pervade l’Europa negli anni ’40, fino all’ultimo dei deportati di ogni campo di concentramento e/o di sterminio costituito.

Questo “particolare binario”, spesso ignorato, o ridimensionato dalla storiografia tradizionale, costituisce un importante capitolo per la comprensione di ideologie che non si limitano alle dottrine rivolte alle masse, ma che nelle élite hanno visto il riferimento ad un complesso sistema esoterico, a cui si era avvicinata la cosiddetta Mistica Nazista.
La Shoah è Memoria, ed è la voce silente di ognuno di noi che oggi, cerca e tenta di capire, cosa effettivamente è accaduto.

L’autore
Antonio Masullo è nato a Nola (NA) nel 1976. Dopo il conseguimento della laurea in giurisprudenza presso l’università Federico II di Napoli, si abilita alla professione forense, e riveste dal 2008 la figura di avvocato penalista. Esperto in telecomunicazioni, diventa giornalista pubblicista nel marzo del 2018, iscritto all’OdG della Campania.

Scrive da diverso tempo per il quotidiano online ExPartibus, di cui cura la rubrica Risvegli. Sposato con un’insegnate, Giusy Ruggiero, ha tre figli: Maria Greca, Francesco Maria e Letizia Maria Grazia.

Ha all’attivo tre pubblicazioni: ‘Solo di passaggio’ (2001); ‘Namastè in viaggio verso te’,2011, e ‘Il diario di Alma’, 2012. I suoi libri hanno ottenuto molto riscontro di critica e di pubblico, tanto da essere anche oggetto di Audizione del Consiglio Regionale della Campania nell’aprile del 2013 per la tematica del femminicidio.

Per approfondimenti sul libro si rimanda all’intervista ad Antonio Masullo.