Home Rubriche Muórze e surze Sfogliatella frolla fatta in casa

Sfogliatella frolla fatta in casa

346
Sfogliatella frolla


Download PDF

Ingredienti per l’impasto

250 grammi di farina 00
80 grammi di zucchero
Mezzo bicchiere di acqua fredda
50 grammi di strutto o 80 grammi di burro
Un pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno

150 grammi di semolino
250 grammi di ricotta
200 grammi di zucchero
100 grammi di canditi tagliati a dadini
1 uovo
Mezzo litro d’acqua
1 pizzico di sale

Per la guarnizione
2 rossi d’uovo
Zucchero a velo q.b.

Procedimento

La sfogliatella è un dolce tipico della pasticceria campana. Esistono due versioni, quella riccia e quella frolla, la seconda è abbastanza semplice da preparare anche in casa, seguendo pochi piccoli accorgimenti.

Innanzitutto prepariamo l’esterno con la farina, lo zucchero, l’acqua fredda, un pizzico di sale e lo strutto. Al posto di quest’ultimo, se non lo troviamo o ci sembra troppo pesante, possiamo utilizzare tranquillamente il burro.
Lavoriamo l’impasto fino a farlo diventare morbido, poi lo facciamo riposare per mezzora circa.

Nel frattempo, in un pentolino mettiamo a scaldare mezzo litro d’acqua. Appena raggiunge il bollore versiamo il semolino a pioggia con un pizzico di sale. Lasciamo cuocere a fuoco vivo per pochi minuti, mescolando in continuazione per evitare che si formino grumi.

Poi, stendiamo il tutto su di una superficie bagnata per lasciarlo raffreddare.
Quando avrà raggiunto la temperatura giusta, in una terrina lavoriamo la ricotta con lo zucchero, l’uovo e la frutta candida tagliata a dadini, unendo anche il semolino stesso fino ad ottenere un composto omogeneo.

Riprendiamo l’impasto, lo dividiamo in tante palline, che alla fine schiacceremo, per ottenere dei dischetti sulla cui metà mettiamo un cucchiaino di ripieno; li ripieghiamo su se stessi per chiudere, facendo attenzione che i bordi aderiscano, per ottenere una forma approssimativamente ovale. Per renderli più regolari, tagliamo i contorni con una rotellina tagliapasta.

Spennelliamo la superficie con il tuorlo d’uovo perché acquisiscano un bel colorito poi mettiamo a cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per mezzora.

Lasciamole raffreddare e serviamo fredde o al massimo tiepide.

Sono ottime per la colazione, per un fine pasto ma anche per merenda.

Dopo pranzo o cena le possiamo accompagnare con un po’ di limoncello o di crema di limoncello naturalmente ben freddo.

Buon appetito!

Print Friendly, PDF & Email
Carolina Barra

Autore Carolina Barra

Carolina Barra, impiegata in pensione, profonda conoscitrice del cibo in tutte le sue declinazioni, adora cimentarsi nei piatti tipici della tradizione e scoprirne i trucchi per poterli tramandare.