‘Saluti da Rimini’ singolo d’esordio di L’equilibrio

‘Saluti da Rimini’ singolo d’esordio di L’equilibrio

178


Download PDF

Il brano di debutto del cantautore bergamasco racconta la paura di lasciarsi andare e cercare la felicità, partendo da un luogo della memoria collettiva

Riceviamo e pubblichiamo.

‘Saluti da Rimini’ è il singolo d’esordio de L’equilibrio, accompagnato da un video girato dal regista Simone Baldassari, nelle scorse settimane al cinema ne ‘La Banda Grossi’, con protagonisti Alessia Baldassari e Jason Signorelli. Il clip verrà presentato con un live venerdì 23 novembre, 21:30, al Gate di Bergamo, ingresso gratuito, in apertura Domino Misericordia.

Racconta L’equilibrio:

‘Saluti da Rimini’ è una canzone sul lasciarsi andare e sulla paura di farlo, sulla ricerca della felicità partendo da un luogo della memoria collettiva.

Il ritornello, ‘Saluti e baci da Rimini’, è una specie di mantra liberatorio da cantare a squarciagola. Magari immaginandosi di essere su una sdraio al tramonto.

Al brano viene abbinato un video incentrato sulla possibilità che due persone si completino, come se fossero una cosa sola, attraverso i ricordi.

Spiega Simone Baldassari:

Nelle nostre vite le fotografie sono ancore visive: qui muovono i due protagonisti che si ritrovano nella memoria di un luogo, la patria degli amori estivi e dei baci rubati. ‘Saluti da Rimini’ credo sia questo: una canzone per far emergere un po’ di adolescenza e di passato.

L’equilibrio è un cantautore che racconta una storia. Una storia nella quale ogni canzone è un capitolo. La storia è la sua, quella di Giovanni, vero nome de L’equilibrio.

Le canzoni de L’equilibrio sono urgenti, dirette, semplici. Sono scampoli di un diario mai scritto. Raccontano una vicenda in cui tutti si possono riconoscere: la famiglia, l’amore, i momenti di sofferenza, la fatica quotidiana del mestiere di vivere, la difficile scalata verso la felicità aggrappandosi alla gioia delle piccole cose.

Chitarra acustica, loop station, effetti, voce: così L’equilibrio si presenta nei live. E fra una canzone e l’altra infila dei piccoli monologhi ironici e leggeri.
Le sue sono canzoni e storie per stare in piedi. Perché in fondo L’equilibrio siamo tutti.
Siamo noi gli equilibristi, sul filo immaginario delle nostre giornate.

L'equilibrio

Print Friendly, PDF & Email