Home Territorio Sala Assoli, presentata la stagione 2024/2025

Sala Assoli, presentata la stagione 2024/2025

285
Sala Assoli - Moscato


Download PDF

Mestieri e Sentimenti per raccontare un mondo in trasformazione

Riceviamo e pubblichiamo.

Mestieri e Sentimenti.

Igina di Napoli, Direttore artistico di Casa del Contemporaneo, spiega:

Il titolo della stagione 2024/25 di Sala Assoli è un invito a prendere una posizione politica e poetica rispetto al mondo, perché il teatro, in fondo, è esattamente questo.

Con Mestieri e Sentimenti, lo storico spazio dei Quartieri Spagnoli a vocazione multidisciplinare fra teatro, musica, cinema, danza e fotografia, intende ancor di più affondare lo sguardo in una realtà traballante, che tra guerre dalle ragioni antiche, l’emergere di valori più solidali e nuove possibilità cognitive, è destinata ad un’epocale rivoluzione umana.

Per cogliere l’orizzonte di un mondo che si confronta con il cambiamento, Casa del Contemporaneo chiama a raccolta alcune tra le voci artistiche più profonde del nostro tempo, nel solco di quella di Enzo Moscato – anima poetica di Sala Assoli – che da quest’anno ne prenderà il nome, divenendo Assoli – Moscato, scolpendo nella pietra la co-appartenenza del luogo all’artista e continuando ad offrire un ventaglio di immaginari poetici che – tra memoria e futuro – ripercorre tutta la complessità del presente.

La stagione sarà contraddistinta da alcuni speciali affondi di riflessione sul teatro contemporaneo. In collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II, fra il 7 e il 9 ottobre, Sala Assoli accoglierà parte dei lavori di ‘Enzo Moscato, il Teatro – Intimità dell’Ipogeo’, a cura di Giancarlo Alfano, tre giornate di studi sull’opera del drammaturgo napoletano.

L’attività farà da prologo alla III edizione di ‘We Love Enzo’, sentita dedica d’amore che quest’anno coinvolgerà un’ampia rete di teatri metropolitani – Teatro Nuovo, Officine San Carlo, Teatro Elicantropo, Teatro Avanposto, NEST – per celebrare con approfondimenti, spettacoli e un premio per giovani emergenti, realizzato in collaborazione con il Teatro di Napoli, la presenza viva nel tessuto teatrale e culturale cittadino dell’indimenticabile artista scomparso a gennaio scorso.

Tra il 24 e il 26 ottobre, in un programma condiviso con l’Università degli Studi di Salerno e l’Università di Napoli L’Orientale sarà ricordato, nel centenario della nascita, Achille Mango, pioniere degli studi sul teatro in Italia e riferimento assoluto per i gruppi della Postavanguardia e della Nuova Spettacolarità, con gli interventi previsti, fra gli altri, di accademici come Claudio Vicentini, Luigi Allegri, Franco Perrelli, Alberto Bentoglio, Rino Mele, Annamaria Sapienza, Donatella Orecchia, Salvatore Margiotta, Lorenzo Mango e di artisti quali Federico Tiezzi, Mario Martone, Toni Servillo, Giorgio Barberio Corsetti, Claudia Castellucci, Marcello Sambati, Carla Tatò, Marco Solari e Alessandra Vanzi, contemporaneamente in scena con il loro più recente spettacolo.

‘Nel Segno di Annibale’, progetto realizzato con il Dipartimento di Studi Umanistici della Federico II sulla scrittura del compianto drammaturgo stabiese, prevede gli interventi di Vincenzo Caputo, Monica Citarella, Matteo Palumbo, Pasquale Sabbatino, i ricordi restituiti da Carlo Ruccello De Nonno, Benedetta Buccellato, Isa Danieli, Igina di Napoli, e sarà affiancato fra il 15 e il 17 novembre dalla presentazione in Sala Assoli di ‘Anna Cappelli’ con la sua interprete originale Benedetta Buccellato.

Quattordici titoli in abbonamento, con cinque produzioni di Casa del Contemporaneo. Dal 4 al 6 ottobre Mariangela Gualtieri apre la stagione con il suo ‘Naturale Sconosciuto’, realizzato con la guida di Cesare Ronconi e dedicato alla gioia dell’attraversamento delle cose sospeso tra il tremendo e il meraviglioso.

Dall’11 al 13 ottobre ‘Una donna con le palle’, stand-up comedy di Simonetta Musitano, voce di donna in transizione che si racconta senza giri di parole.

Il 25 e 26 ottobre ‘Oh, scusa dormivi’ di Jane Birkin, diretto e interpretato da Marco Solari e Alessandra Vanzi – fondatori con Giorgio Barberio Corsetti del gruppo La gaia scienza – 17 quadri che si sviluppano, in una sola notte, nella camera da letto di una coppia in crisi.

Dal 15 al 17 novembre, Benedetta Buccellato, storica musa di Annibale Ruccello che per lei compose ‘Anna Cappelli’, presenta la sua Anna di oggi, che vive un presente diverso, fatto di memoria, di magiche rievocazioni e di un inevitabile epilogo.

Dal 20 al 21 dicembre Anna Della Rosa raccoglie il testimone delle iconiche interpretazioni testoriane di Sandro Lombardi che la dirige in ‘Erodiàs + Mater Strangosciàs’; mentre il 22 dicembre, diretta da Valter Malosti, propone ‘Cleopatràs’ in forma di concerto, immersa nella vibrante installazione sonora di GUP Alcaro che da Puccini attraversa la scena musicale egiziana contemporanea e viene sommersa dall’onda elettronica.

Dal 28 dicembre al 5 gennaio ‘Tempesta’ da Shakespeare ricreata da Rosario Sparno, in cui il palcoscenico diventa un’isola che pone gli attori e i personaggi al centro di un’installazione d’arte contemporanea di Antonella Romano.

Dal 4 al 6 febbraio ‘Oh Little Man’ con Edoardo Sorgente diretto da Giovanni Ortoleva, storia di un viaggio disperato e ironico verso la fine dell’economia.

Dal 28 febbraio al 2 marzo ‘Rubedo’ di Giuseppe Affinito, la figura di un giovane poeta omosessuale si aggira in una stanza trasfigurata, uno spazio della memoria, delle domande, dei silenzi, tra i propri pezzi scomposti.

Dal 6 al 9 marzo Lino Musella interpreta ‘Come un animale senza nome’, una drammaturgia di Igor Esposito dai testi di Pier Paolo Pasolini con le musiche dal vivo di Luca Canciello.

Dal 14 al 16 marzo ‘Grazie per la squisita prova’, che la giovane rivelazione del teatro italiano Nicola Borghesi, fondatore della compagnia Kepler 452, ha scritto per la formidabile coppia scenica formata da Enzo Vetrano e Stefano Randisi, ispirato dall’ineffabile scintilla del comune amore per il teatro attraverso le generazioni.

Dal 21 al 23 marzo la pluripremiata compagnia Babilonia Teatri con ‘Mulinobianco back to the green future’ di Enrico Castellani e Valeria Raimondi, che si interrogano sulla relazione che abbiamo instaurato con l’unico pianeta abitabile nell’intero universo.

Dall’11 al 13 aprile Tindaro Granata con ‘Vorrei una voce’, monologo ispirato dal percorso teatrale dell’artista siciliano all’interno della Casa Circondariale di Messina, con le detenute della sezione femminile di alta sicurezza che attraverso alcune le canzoni di Mina raccontano il proprio mondo.

Dall’8 all’11 maggio Rosario Sparno, dirige Luca Iervolino e Francesco Roccasecca in ‘Topolino Crick’ che il compianto Francesco Silvestri e Melina Formicola trassero liberamente dal celebre racconto fantastico di Daniel Keyes ‘Fiori per Algernon’.

Cinque gli appuntamenti Extra abbonamento.

Dal 14 al 16 ottobre Igor Esposito e Daniele Russo con ‘I poeti selvaggi di Roberto Bolaño‘, conferenza – spettacolo in tre capitoli in scena in tre successive serate formando un unico flusso narrativo.

Dal 26 novembre al 1° dicembre gli eventi di ‘Palestina in Arte’ attraverso teatro, letteratura, cinema e musica per affermare la bellezza, l’energia vitale e l’identità culturale di un popolo e della sua terra.

Il 6 gennaio a chiusura del periodo natalizio ‘Tombolata Show’ di Emilio Massa. Dall’11 al 16 febbraio, l’apprezzato attore e autore Saverio La Ruina, presenterà tre dei suoi più celebrati lavori: ‘Polvere’, ‘La Borto’ e ‘Dissonorata’, insieme al documentario ispirato dal suo monologo ‘Italianesi’.

Dal 18 al 20 febbraio, Antonella Morea interpreta ‘Sono viva per miracolo’ di Adolfo Ferraro, storia di una donna di mezza età che soffre di manie di persecuzione a confronto con i suoi desideri più profondi.

Quattro gli eventi della rassegna ‘Solo Danza’, che si apre il 19 ottobre con la novità assoluta del ‘Saturday Night Gala Show’ del ‘Naples Hula Hoop Gathering 2024’, appuntamento internazionale con la presenza di artist* da Italia, Messico, Regno Unito, Australia, Francia e Stati Uniti, maestr* nell’object manipulation e nell’hula hoop.

Dal 21 al 23 novembre ‘Dissonanzen’ con ‘ImprovviDance’ fra masterclass e una performance sulla instant composition, con una ricerca sulle musiche antiche, coordinato da Alessandra Petitti e Giacomo Calabrese.

Per la nuova edizione di ‘Körperformer’, a cura di Gennaro Cimmino, dal 3 all’8 dicembre saranno coinvolte realtà attive da anni nella promozione e produzione della danza sul nostro territorio, Cornelia, Cie MF, Funa, Corpo Celeste, Körpe.

Dal 12 al 15 dicembre la XXVII edizione di ‘Second Hand – Di Seconda Mano’, rassegna sulla coreografia d’autore e la creatività giovanile, ideata e curata da Gabriella Stazio per Movimento Danza,

Fra gli appuntamenti ormai consueti per la musica di Sala Assoli – Moscato, dal 1° al 3 novembre la IV edizione del ‘Festival dell’Opera Buffa Napoletana’ diretto da Massimiliano Sacchi e in varie date autunnali la II edizione di ‘Epifonie – I suoni e l’incanto’ a cura di Marco Stangherlin.

Sarà inoltre riproposto in primavera ‘Stand-up Opera’ singolare esperimento di attraversamento dei generi musicali di Diego Lombardi con Luca De Lorenzo e Fabrizio Romano.

Il rischio artistico e culturale, come premessa della sperimentazione, sarà ancora alla base di ‘Fuori Controllo’, spazio aperto per le giovani compagnie che vogliono mettere alla prova ipotesi ardite e innovative, con tre spettacoli in programma.

Dal 7 al 9 febbraio ‘Nero d’artista’, proposta di Fabbrica Woityla, testo, musiche e regia di Patrizio Ranieri Ciu in collaborazione con Umberto Galimberti.

Dall’11 al 13 marzo ‘RI|Creazioni – Studio per un tragico futuro’, di e con il giovanissimo duo Clara Addari e Edoardo D’Antonio, prodotto da Casa del Contemporaneo. Dal 28 al 30 marzo ‘Primo Amore – Atto Senza Parole 1 e 2’ di Samuel Beckett con Costantino Raimondi e Sergio Longobardi.

Dopo il grande successo dell’edizione zero, che ha visto convergere a Napoli energie creative provenienti da tutta la Penisola, ritorna nella prima settimana di aprile, in collaborazione con il Teatro Pubblico Campano, il ‘Napoli Queer Festival’, curato da Giuseppe Affinito, per dare corpo e voce alle molteplici diverse identità di genere che costellano il paesaggio umano contemporaneo.

La Sala Assoli si conferma luogo d’elezione per il cinema, dopo le felici esperienze recenti di accoglienza e confronto con opere e autori come Milo Rau, Eleonora Danco, Jean-Luc Godard, Mario Martone, Pasquale Marrazzo, Alessandra Cutolo, Leonardo Di Costanzo, Bela Tarr, contribuendo alla creazione di un pubblico dedito e sempre più affascinato dal momento speciale della condi-visione in sala.

‘Ancora Altre Visioni – Cinema e Teatro: prima, durante e dopo, nuovi incontri e grandi ritorni’ a cura di Angelo Curti intende proporre nel corso della stagione sguardi diversi di e su artisti fra i quali Emma Dante, Saverio La Ruina, Pippo Delbono, Romeo Castellucci, Alice Rohrwacher, Ayat Najafi.

Di particolare importanza la nuova collaborazione con Parallelo 41 produzioni di Antonella Di Nocera per la XIV edizione di Venezia a Napoli ‘Il cinema esteso plus’.

L’appuntamento settimanale de ‘Il Sabato della Fotografia’, il format dedicato al linguaggio fotografico ideato e condotto con sapienza da Pino Miraglia, che quest’anno giunge alla IX edizione, affronterà, con incontri, proiezioni, mostre e workshop alcuni momenti storici italiani e internazionali con un ampio sguardo sui conflitti sociali e armati degli ultimi decenni.

Biglietteria
intero 18 €
ridotto 15 €
riduzioni: under 30, over 65, enti convenzionati
abbonamento “singolo”*
> 12 spettacoli 130€
>Promo online 100€
abbonamento “insieme”*
Promo per l’acquisto contestuale di 2 abbonamenti
> 12 spettacoli 200€
>Promo online 180€
*nominale, 11 spettacoli fissi + 1 a scelta tra oh scusa dormivi, Cleopatràs, oh little man
Super Card Assoli
carnet da 6 o 12 ingressi utilizzabile anche da più persone per uno o più spettacoli**
> 6 ingressi 78€
>>> Promo online Speciale 60€ <<<

> 12 ingressi 144€
>>> Promo online Speciale 108€ <<<

Super Card Assoli under 30
nominale, 6 o 12 spettacoli**

6 spettacoli 48€
12 spettacoli 60€

**a scelta tra spettacoli

In abbonamento – Fuori Controllo e Stand Up Opera

promo valide per gli acquisti online fino al 1° ottobre 2024

orari spettacoli
dal lunedì al sabato ore 20:30
domenica e festivi ore 18:00

prenota via WhatsApp + 39 345 4679142
Info assoli@casadelcontemporaneo.it

È possibile acquistare abbonamenti, card e biglietti con la Carta del Docente e con la Carta della Cultura Giovani e del Merito.

Print Friendly, PDF & Email