Regione Toscana e Regione Centro Valle Loira per il Genio da Vinci

Regione Toscana e Regione Centro Valle Loira per il Genio da Vinci

152
Leonardo


Download PDF

Stipulato accordo di collaborazione in in occasione delle celebrazioni leonardiane

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Cultura, turismo e ricerca: sono i tre asset su cui ruota il recente accordo di collaborazione sottoscritto da Regione Toscana e Regione Centro – Valle della Loira, territorio dell’ultima residenza di Leonardo, in occasione delle celebrazioni leonardiane.

Il Genio da Vinci trascorse, infatti, gli ultimi suoi tre anni di vita ad Amboise nella valle della Loira che divenne la culla del Rinascimento grazie a Carlo VIII e Francesco I.

Nel castello di Clos Lucé il grande Leonardo si dedicò al perfezionamento delle sue invenzioni dando ampio sfoggio delle sue abilità di ingegnere, architetto e regista con l’organizzazione di meravigliose e spettacolari feste per la Corte del re.

Per il cinquecentenario, grazie all’intesa che la Vicepresidente della Toscana Monica Barni ha sottoscritto a ottobre scorso con il Presidente Francoise Bonneau della Valle della Loira, tra le due regioni ci sarà la condivisione di buone pratiche e strumenti di programmazione sia riguardo gli eventi congiunti per la promozione delle due destinazioni turistiche, sia per incoraggiare reciprocamente contatti diretti fra istituzioni e università e accedere congiuntamente a finanziamenti europei anche insieme ad altre Regioni europee.

In particolare, per il turismo, saranno elaborati contenuti approfonditi sugli itinerari, realizzati strumenti promozionali congiunti on e offline per la promozione e la divulgazione della programmazione di itinerari tematici.

Inoltre, saranno organizzati due eventi di presentazione/divulgazione, uno in Toscana ed uno in Francia finalizzati a promuovere i percorsi leonardiani con scambio di best practice. Saranno altresì favoriti gli scambi turistici tra la Toscana e la Regione Centro-Valle della Loira.

Per la cultura, è prevista la promozione congiunta dei calendari delle celebrazioni leonardiane della Toscana e della Valle della Loira, la promozione incrociata e reciproca dei musei e dei luoghi della cultura coinvolti, nonché dell’offerta culturale integrata. Inoltre, lo scambio di iniziative culturali e di divertimento, favorendo in particolare la circolazione degli artisti e delle opere; e scambi di visite di giovani in età scolare.

Per la ricerca, ci sarà il raccordo fra i team di ricerca impegnati sull’opera di Leonardo da Vinci, il supporto alle attività di ricerca congiunta realizzate da studiosi italiani e francesi.

Verrà anche dato supporto alle iniziative che consentono collaborazioni e cooperazioni tra scuole, università e scuole di istruzione superiore, favorendo in particolare la circolazione degli studenti e insegnanti.

Print Friendly, PDF & Email