Home Territorio ‘Quattro mani tra ‘700 e ‘900’ al Maschio Angioino

‘Quattro mani tra ‘700 e ‘900’ al Maschio Angioino

230
Alessandro Drago e Nicoletta Basta - Ph Daniele Severo


Download PDF

Concerto il 12 maggio a Napoli nell’ambito del XXI Festival Pianistico

Riceviamo e pubblichiamo.

Domenica 12 maggio, ore 19:00, nell’ambito del XXI Festival Pianistico al Maschio Angioino di Napoli, si terrà il concerto ‘Quattro mani tra ‘700 e ‘900’ eseguono Alessandro Drago e Nicoletta Basta, pianoforte a quattro mani.

Programma
W. A. Mozart Andante con Variazioni in Sol M. K 501
F. Schubert Fantasia in fa m op 103
W. A. Mozart Sonata in Do M. K 521
C. Debussy Petite Suite

Alessandro Drago
Si è formato musicalmente, alla scuola del M°. G. Agosti, sotto la cui guida si è diplomato al Conservatorio ‘Santa Cecilia’ di Roma. In seguito, il prezioso incontro con il M°. F. Zadra, di cui Drago è stato per tre anni anche assistente a Lausanne, Svizzera, lo ha messo in contatto con una delle più importanti scuole internazionali di pianoforte, quella di V. Scaramuzza, maestro tra gli altri di Marta Argerich, B. Leonardo Gelber, D. Baremboim. Di fondamentale importanza per il suo perfezionamento artistico è stata la frequentazione dei seminari di ‘Fenomenologia della Musica’, presso l’Università di Mainz, Germania, condotti dal grande direttore d’orchestra Sergiu Celibidache.

Dopo il debutto a Roma nel 1982 in occasione del Festival ‘Primavera di Roma’ insieme a pianisti di fama internazionale come Magaloff, Gelber, Lonquich, Firckusny, Demus e Zadra, A. Drago si è esibito, con successo, regolarmente in Italia e all’estero.
Ha suonato, come solista, in diverse istituzioni concertistiche e festivals della Germania, Austria, Svizzera, Argentina, Giappone, Russia, Romania, nonché per le società Filarmoniche di Tallin, Estonia, Riga, Lettonia, Tbilisi, Georgia. In Russia ha tenuto recital anche al Conservatorio di Mosca e, con l’orchestra, nella sala grande della Filarmonica di San Pietroburgo. A. Drago ha registrato per importanti emittenti radiotelevisive, Radiotelevisione Argentina, Russa e la Bayerische Rundfunk tedesca, e ha partecipato a trasmissioni radiofoniche della RAI e Radio Vaticana.

Ha affiancato all’attività solistica un’intensa collaborazione artistica con il quartetto d’archi Rimsky – Korsakov di San Pietroburgo, nonché con il clarinettista tedesco Klaus Hampl, il violista russo Aleksej Popov, i violoncellisti Luca Fiorentini, Francesco Sorrentino e, infine, con la pianista Elizabeth Sombart, per la quale ha collaborato nelle attività della Fondazione Résonnance.

Drago ha suonato in diverse occasioni a Salisburgo, in recital solistico e in duo con il violoncellista americano Robert Choi e con il violinista Luz Leskowitz. Già da molti anni si dedica con grande passione alla formazione e al perfezionamento di giovani musicisti, in Italia e all’estero, inoltre ha tenuto corsi e seminari d’introduzione alla ‘Fenomenologia della Musica’ presso associazioni musicali, l’Università di Sassari, e in alcuni Conservatori di Musica presso i quali ha insegnato. Attualmente A. Drago è docente di pianoforte presso il Conservatorio di Foggia.

Nicoletta Basta
Intraprende lo studio del pianoforte all’età di 9 anni. Nel 2012 consegue il diploma con lode sotto la guida del M° Alessandro Drago, presso il Conservatorio Giordano di Foggia. Ha frequentato masterclass tenute da Giuseppe Andaloro, Alexander Lonquich, Franco Medori, Edith Murano, Anne Øland, Sergio Perticaroli, Mikhail Petukhov.
Si è distinta in diversi concorsi tra i quali ha ottenuto primi premi assoluti e primi premi: concorso ‘Eratai’ di San Giovanni Rotondo, ‘N. Van Westerhout’ di Mola di Bari, ‘Capitanata 2011′, ‘Mirabello in musica’. Si è classificata terza nei concorsi pianistici internazionali ‘Lia Tortora’, ‘Andrea Baldi’ di Bologna, e ‘“Napolinova’.

Finalista al 6° Concorso Internazionale di Esecuzione Pianistica ‘Premio Euterpe’, si è aggiudicata il premio speciale offerto dal Rotary Club di Corato. Si è esibita come solista con l’Orchestra Giovanile del Conservatorio Umberto Giordano nell’ambito della rassegna ‘Musica nelle Corti di Capitanata’. In occasione dell’edizione 2014 della stessa rassegna, ha eseguito il Concerto in sol maggiore di Ravel con l’Orchestra Sinfonica diretta dal M° Marco Angius. All’attività solistica affianca quella in formazioni cameristiche.

Parallelamente agli studi pianistici ha inoltre conseguito, nel 2013, il diploma in Organo e Composizione Organistica col massimo dei voti, sotto la guida del M° Francesco Di Lernia. Nel corso dell’anno accademico 2014/2015, in qualità di studentessa Erasmus, ha studiato presso la Hochschule für Musik di Amburgo. A ottobre dello stesso anno ha terminato il Biennio di secondo livello a indirizzo concertistico, col M° Alessandro Drago, conseguendo la laurea col massimo dei voti e la lode. Ha proseguito gli studi presso la Fondazione Résonnance con i maestri Elizabeth Sombart e Alessandro Drago. Attualmente insegna pianoforte presso l’Associazione Spazio Musica, a Foggia.

Foto Daniele Severo

Print Friendly, PDF & Email