Home Territorio Presentazione digitalizzazione dell’opera ‘Teatro’ di Raffaele Viviani

Presentazione digitalizzazione dell’opera ‘Teatro’ di Raffaele Viviani

212
Digital Viviani - 'Teatro'


Download PDF

Il 13 novembre al Teatro di Ateneo del Campus di Fisciano (SA)

Riceviamo e pubblichiamo.

Mercoledì 13 novembre, alle ore 10:30, al Teatro di Ateneo, Campus di Fisciano (SA) -Edificio A2, si terrà la presentazione della digitalizzazione dell’opera ‘Teatro’ di Raffaele Viviani, realizzata presso i laboratori A.L.P.H.A.N.V.S. e Filosofia e linguaggi dell’immagine dell’Università degli Studi di Salerno, nell’ambito del progetto Cantieri Viviani, finanziato dalla Regione Campania e organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival.

Prima dell’inizio dei lavori verrà proiettato il breve filmato ‘Digitalizzazione. Riflessioni dal mondo accademico internazionale’.

La professoressa Antonia Lezza, Progetto cantieri Viviani / UNISA, introdurrà e coordinerà i saluti istituzionali di:
Vincenzo Loia, Rettore dell’Università degli Studi di Salerno;
Alessandro Barbano, Presidente della Fondazione Campania dei Festival;
Giulio Baffi, Progetto Cantieri Viviani;
Gaetano Cimmino, Sindaco di Castellammare di Stabia (NA);
Luca Cerchiai, Direttore del Dipartimento di Scienze del patrimonio culturale – DISPAC; Vincenzo De Luca, Governatore della Regione Campania.

Interventi di:
Maria Rosaria Califano, Coordinatore Centro Bibliotecario di Ateneo / UNISA;
Maria Giuseppina De Luca, Responsabile scientifico del Laboratorio Filosofia e linguaggi dell’immagine;
Giovanni Di Domenico, Università degli Studi di Salerno;
Pasquale Scialò, Progetto Cantieri Viviani / UNISOB;
Maria Senatore e Maria Senatore Polisetti, Università degli Studi di Salerno.

La collezione digitale delle opere, dall’edizione in sei volumi Raffaele Viviani, ‘Teatro’, a cura di Guido Davico Bonino, Antonia Lezza, Pasquale Scialò, Napoli, Guida Editori, 1987 – 1991, 5 voll.; vol. VI a cura di Antonia Lezza e Pasquale Scialò, Introduzione di Goffredo Fofi, Napoli, Guida Editori, 1994, è pubblicata ad accesso aperto e gestita da EleA, l’archivio open access dell’Università degli Studi di Salerno.

Print Friendly, PDF & Email