Home Valle d'Aosta Aosta Presentato T*Danse Festival, Internazionale della Nuova Danza di Aosta

Presentato T*Danse Festival, Internazionale della Nuova Danza di Aosta

264
'T*Danse 2019'


Download PDF

Dal 20 al 27 ottobre alla Cittadella dei Giovani

Riceviamo e pubblichiamo.

Giunto alla quarta edizione, dal 20 al 27 ottobre fa ritorno nella città di Aosta, e tra gli spazi della Cittadella dei Giovani, ‘T*Danse’, il Festival Internazionale della Nuova Danza di Aosta diretto da Marco Chenevier e Francesca Fini, e organizzato dalla compagnia TiDA Théâtre Danse.

Legata ai nuovi linguaggi e alle nuove tecnologie, la programmazione internazionale, realizzata con il contributo della Compagnia di San Paolo, Maggior Sostenitore, nell’ambito dell’edizione 2019 del bando Performing Arts, della Fondazione CRT nell’ambito del bando ‘Not&Sipari’, dell’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni Culturali, del Consiglio regionale della Valle d’Aosta, con il patrocinio del Comune di Aosta e la collaborazione della Cittadella dei Giovani di Aosta, rivolge, come sempre, un’attenzione speciale verso le nuove generazioni di artisti performativi.

Per otto giorni, artisti, cittadini e turisti faranno parte di un’unica, festosa comunità, unita dal linguaggio universale del corpo e della danza contemporanea.

Con questo festival TiDA Théâtre Danse entra a far parte di Performing +, un progetto per il triennio 2018 – 2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti no profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

La direzione artistica punta alla qualità rifuggendo dai grandi nomi, affiancando artisti giovani ad artisti di lungo corso, che saranno seguiti e intervistati dai mediapartner Campadidanza, Blaubart Dance Webzine, Scene Contemporanee.

Dichiarano i direttori Marco Chenevier e Francesca Fini:

Questa edizione sarà speciale: dopo l’attesa sentenza del TAR di Aosta circa l’aggiudicazione della gara di Cittadella dei Giovani, si concretizza l’inizio del lavoro per la realizzazione di un progetto in cui crediamo molto e per cui ci impegneremo con tutto noi stessi.

Con la quarta edizione di T*Danse partiamo, quindi, con la testa piena di idee e di progetti che vogliamo tradurre in realtà, con energia ed entusiasmo, con la voglia di ritrovarci intorno a proposte artistiche che ci fanno vibrare, in un contesto di festa, bellezza, e di piacere.

I cittadini diventano parte della comunità di T*Danse
Centrali nella progettualità della kermesse sono le modalità di coinvolgimento che il festival rivolge al territorio, la volontà di costruire una vera e propria rete composta da artisti e pubblico, basata sulla condivisione di strumenti, idee, visioni del mondo.
Per questo motivo saranno molteplici le azioni di audience engagement indirizzate a un ampio target di pubblico: il workshop #comunicadanza a cura del social media partner Fattiditeatro, il progetto di alternanza scuola – lavoro rivolto alle scuole superiori e il Laboratorio Critico a cura di Enrico Pastore, matinée rivolto alle scuole primarie, la ‘Maratona delle scuole’ collegata a un percorso di visione per le scuole di danza, le conferenze ‘Intorno agli spettacoli’, gli incontri con il pubblico e gli artisti dei ‘Feedback Aperò’, le ‘Masterclass’, e a partire da una settimana prima del festival, ‘Aspettando T*Danse’, un insieme di azioni declinate in momenti formativi con finalità di inclusione e performance coordinati da Marco Torrice, Anna Albertarelli, Rémy Vayr Piova, Stefania Ugolin e Antonio Gigliotti in collaborazione con la SFOM; e poi ci sarà la ‘Battle – T*Danse Aosta Contest 1vs1 All Style’ con il suo mondo dell’hip-hop, un concorso al quale è invitata a partecipare l’esuberante comunità aostana, un momento di condivisione e di scambio intorno alla stessa passione rivolto a tutti i tipi di danzatori e danzatrici e coordinato dalla compagnia Drive, che ritroveremo in scena con ‘Soi’, uno spettacolo in prima nazionale che è inno all’amore e alla fratellanza, poesia di misterioso realismo, 24 ottobre.

Interamente dedicato e riservato al club degli Host di T*Danse, che adottano gli artisti ospitandoli nelle loro case, è invece ‘FU-FB’ della danese Granhøj Dans, spettacolo in prima assoluta creato da Palle Granhøj e Laszlo Fulop, che contamina la scena con il mondo dei social media, 23 ottobre: a rinforzare il progetto di aggregazione, ogni anno, grazie alla fiducia che il territorio ha nei confronti del festival, abitanti della città di Aosta scelgono di diventare Host, mettendo a disposizione le proprie case per ospitare la comunità di T*Danse attraverso l’iniziativa chiamata #coinvolgiti.

Programma dettagliato

Print Friendly, PDF & Email