Home Lombardia Regione Lombardia Premio Internazionale Tecnovisionarie XIV edizione

Premio Internazionale Tecnovisionarie XIV edizione

285
Premio Internazionale Tecnovisionarie XIV edizione


Download PDF

Premiate dieci donne di talento che lavorano alla sostenibilità del nostro futuro

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

‘Interpretare l’economia circolare attraverso l’innovazione’: è questo il filo rosso che ha attraversato la XIV edizione del Premio Internazionale Tecnovisionarie®, evento annuale promosso da Women&Technologies con il patrocinio del Consiglio regionale della Lombardia.

La cerimonia di premiazione, che si è svolta da remoto in diretta streaming su YouTube, Facebook Live e Periscope, è stata introdotta da Eva Kaili, Chair of Panel for the Future of Science and Technology, STOA, member of ITRE Committee on Industry, Research and Energy and DACP Delegation to the ACP-EU Joint Parliamentary Assembly: ha fatto seguito il saluto istituzionale del Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, che ha preceduto quello del Vicepresidente del Consiglio Regionale della Lombardia Carlo Borghetti e della Presidente del Consiglio per le Pari Opportunità di Regione Lombardia Letizia Caccavale.

Ha detto il Vicepresidente Borghetti:

Anche quest’anno il Consiglio regionale ha voluto ‘ospitare’ questo premio prestigioso che ancora un volta ha messo in luce non solo donne capaci e di successo, ma anche molti temi di estrema attualità, con riferimento al delicato momento che stanno vivendo la nostra Regione e il Paese.

L’augurio per tutti è di poterci vedere in presenza tra un anno per valorizzare ancora meglio il contributo eccezionale che le donne danno alla nostra economia e alla nostra società.

Il riconoscimento è attribuito a donne che, nella loro attività lavorativa, hanno testimoniato di possedere visione e forte etica professionale, con particolare attenzione quest’anno al tema dell’economia circolare.

Ha spiegato Gianna Martinengo, promotrice del Premio e fondatrice dell’associazione:

Coniugare innovazione e circolarità significa individuare soluzioni per ridurre gli sprechi, rigenerare i prodotti, ripensare i materiali, coinvolgendo l’intero modello di business in una trasformazione tecnologica e sociale.

Significa, soprattutto, lavorare alla costruzione di una forte visione comune, sia all’interno dell’azienda che tra aziende, stakeholder e comunità.

Un bisogno di apertura che dà il via a processi virtuosi, insiti nei piani delle startup e perseguiti con resilienza dalle imprese più evolute, in cui scienza e coscienza si sostengono l’un l’altra.

Le dieci professioniste selezionate sono imprenditrici, scienziate, accademiche che hanno deciso di canalizzare i loro sforzi verso una società più responsabile.

Animate da altruismo, senso morale e spirito di condivisione, rappresentano settori diversi, mostrando, ognuna a suo modo, cosa si può fare per generare cambiamento.

Azioni semplici, articolate, complesse, tutte volte a trasformare le sfide di oggi in nuove opportunità.

Media partner anche di questa edizione è stato il magazine ELLE, che da sempre segue e sostiene l’evoluzione del mondo femminile

Di seguito le Tecnovisionarie insignite del Premio 2020
Premio Speciale Ricerca e Scienza: Lucia Gardossi, Università degli Studi di Trieste
Premio #EcoPackaging: Lara Botta, Innovation Manager, Botta Packaging
Premio #Wastewater treatments: Monica Casadei, Socia & Amministratore Delegato, Iride Acque
Premio #Green Energy: Sabrina Corbo, Socia & Amministratore Delegato, Green Network
Premio #No-waste Leather: Eugenia Presot, Titolare, Conceria Pietro Presot
Premio #Green Biotech: Elena Sgaravatti, President of Plantarei, Co-founder & SH, DemBiotech
Premio #Green Fashion: Federica Storace, CEO & Co-founder, Drexcode
Premio Speciale Europa: Ersilia Vaudo Scarpetta, Astrofisica, Chief Diversity Officer di ESA, Agenzia Spaziale Europea
Premio Speciale Pubblica Amministrazione: Elsa Fornero, Economista
Menzione Speciale per la sostenibilità e il sociale: Cecilia Sironi, Past President, CNAI – Consociazione Nazionale Associazioni Infermieri

Print Friendly, PDF & Email