Home Toscana Regione Toscana Positivo incontro Regione e Comuni su linea Firenze – B. S. Lorenzo

Positivo incontro Regione e Comuni su linea Firenze – B. S. Lorenzo

160
treno


Download PDF

Maggiore tutela ai pendolari

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Positivo l’incontro che si è tenuto presso l’Assessorato ai trasporti di Vincenzo Ceccarelli, tra Regione, gestori del servizio di trasporto su ferrovia e comuni della Valdisieve, in relazione all’andamento del servizio sulla tratta Firenze – Borgo S. Lorenzo, via Pontassieve a seguito anche di un ordine del giorno approvato dai Consigli delle amministrazioni comunali.
Nel corso dell’incontro, RFI ha presentato i dati aggiornati sulla puntualità dei treni sulla linea in questa primissima parte del 2020, con miglioramenti significativi rispetto alle performance fatte registrare nell’autunno, anche in conseguenza di alcuni eventi meteo.

In particolare, sono stati forniti gli esiti del costante monitoraggio sui singoli treni in servizio, come richiesto dalle amministrazioni, con particolare attenzione a quelli considerati più importanti per gli utenti, in quanto a servizio dei pendolari.

Nel corso dell’incontro, a seguito della richiesta delle amministrazioni del territorio, Regione e Trenitalia hanno annunciato che la sostituzione dei treni attualmente in servizio sulla linea, grazie alla firma del nuovo contratto di servizio, sarà iniziata a fine 2021 e completata entro l’anno 2023. In particolare, i primi 11 treni previsti dal nuovo contratto saranno messi in esercizio sulla linea Valdisieve entro marzo 2022.

Sempre grazie al nuovo contratto di servizio, sarà garantita una maggiore tutela ai pendolari, in quanto il contratto prevede penali maggiorate se non saranno raggiunti gli obiettivi di qualità del servizio fissati proprio nelle fasce orarie nelle quali si muovono lavoratori e studenti.

Nel corso dell’incontro sono state fornite informazioni anche in relazione al sotto-attraversamento della città di Firenze, che consentirà di separare i flussi treni AV, che utilizzeranno la nuova stazione Foster, lasciando i binari di superficie a Santa Maria Novella ai soli treni regionali, con possibilità di dare ai treni provenienti dal bacino della Valdisieve e del Mugello, una attestazione più favorevole rispetto a quella attuale.

Sul tema della eliminazione dei passaggi a livello il gestore ha comunicato che sono in procinto di partire le procedure di gara per i passaggi a livello di Dicomano e Rufina.

Print Friendly, PDF & Email