Home Territorio Positano Teatro Festival: resoconto 1 settimana

Positano Teatro Festival: resoconto 1 settimana

740


Download PDF

Resoconto delle serate dal 30 luglio al 5 agosto

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Positano Teatro Festival.

XII edizione per il Positano Teatro Festival – Premio Annibale Ruccello diretto ed ideato da Gerardo D’Andrea. Il pomeriggio del 30 agosto un carrello dei porters, attrezzato per l’occasione, ha accompagnato per le vie del centro il cantante ed attore Mario Zinno interprete della poesia scritta appositamente da Enzo Moscato “Zezerie de Pullicinella”, mentre il gruppo musicale Positano Senza Tiempo animava le vie con danze e musiche tradizionali. L’anteprima del festival si è poi spostata alla Garritta dove la maestra guarattelara Irene Vecchia ha coinvolto il pubblico dei giovanissimi con lo spettacolo “Storie di Pulcinella.2”. La sera del 31, in località Chiesa Nuova, il sindaco Michele De Lucia ha invece inaugurato ufficialmente il festival, intervistato, insieme al direttore, dall’attrice Martina Carpi, presentatrice ufficiale del festival, dopodiché il pubblico è stato coinvolto nel divertentissimo ed al tempo stesso emozionante spettacolo di e con Gino Rivieccio “Io e Napoli” che si è avvalso della bellissima voce della cantante Fiorenza Calogero. Ancora la musica protagonista della serata del 1 agosto, a Nocelle, dove Massimo Masiello ha reso tributo ad Umberto Bindi con lo spettacolo “Gli amici se ne vanno” scritto da Gianmarco Cesario ed Antonio Mocciola in cui l’artista ha cantato magistralmente le immortali canzoni del cantautore genovese, mentre il 2 la tradizionale farsa di Antonio Petito, rivisitata dal regista Lello Serao, ha regalato al pubblico di Montepertuso una serata di risate, grazie al giovanissimo cast capitanato dalla bravissima Nunzia Schiano. Il festival è proseguito nel tradizionale Teatro Giardino di via Pasitea con il ricordo ad un’altra grande interprete della musica italiana, la cantante romana Gabriella Ferri che la straordinaria voce di Antonella Morea ha omaggiato nello spettacolo “Io la canto così” di Fabio Cocifoglia. Ancora un “one woman show” poi, la sera del 4, nella piazzetta di Liparlati gremita di persone, dove Rosalia Porcaro ha dato voce alle sue “Donne”, da Veronica ad Asssundhan, passando per Natascia, e concludendo con un applauditissimo omaggio ad Annibale Ruccello. Il 5 agosto, al teatro giardino, è stata poi la volta di un signore della scena, Paolo Graziosi, e del suo omaggio al mar Mediterraneo, con un oratorio marino ispirato ad un testo di Ugo Ronfani ed eseguito dall’attore insieme ad Elisabetta Arosi e Valeria Patera, accompagnato dalle suggestive musiche di Mario Crispi.

Print Friendly, PDF & Email