Home Territorio Parmalat e Fondazione Veronesi sostengono progetto di Roselia Ciccone

Parmalat e Fondazione Veronesi sostengono progetto di Roselia Ciccone

183


Download PDF

La 33enne ricercatrice salernitana ottiene borsa di ricerca per continuare le ricerche in oncologia pediatrica all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma

Riceviamo e pubblichiamo.

Si rinnova l’impegno di Parmalat, al fianco di Fondazione Umberto Veronesi fin dal 2016, a supporto della ricerca scientifica in Italia e dei talenti impegnati nel progetto Gold for Kids, a favore della ricerca oncologica pediatrica.
Per il biennio 2020 – 2021, a beneficiare del sostegno economico per la ricerca sulle malattie onco-ematologiche sono 5 scienziati tra cui la salernitana Roselia Ciccone.

La ricercatrice originaria di Oliveto Citra, infatti, svolgerà il progetto all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma grazie a una borsa di ricerca messa a disposizione da Parmalat, in collaborazione con Fondazione Umberto Veronesi.

Afferma Roselia Ciccone:

Purtroppo, tra la Ricerca e l’Italia c’è un rapporto molto difficile. Sfortunatamente le varie classi politiche hanno sempre considerato la Ricerca come un optional e non come una necessità su cui investire.

Ai giovani l’arduo compito di richiamare l’attenzione della politica così da poter dare alla Ricerca scientifica l’attenzione che merita.

L’ambito di riferimento della ricercatrice campana è l’immunoterapia.

Essa rappresenta una delle strategie più innovative e promettenti nella ricerca di nuovi strumenti per combattere il cancro. Consiste nell’attivare il sistema immunitario del paziente contro le cellule tumorali.

Più nel dettaglio, uno degli approcci su cui si basa l’immunoterapia è rappresentato dalla terapia con cellule T che “trasportano” la molecola CAR, dall’inglese Chimeric Antigen Receptor.

Attraverso tecniche di bioingegneria genetica, i linfociti T del paziente vengono istruiti su come legarsi tramite la molecola CAR alla cellula tumorale. Uccidendola.

Con il progetto Gold for Kids, nel quale rientrano gli studi della ricercatrice salernitana, la sinergia tra Parmalat e Fondazione Umberto Veronesi ha anche l’obiettivo di promuovere stili di vita sani e di fare informazione sui temi di nutrizione con notizie scientificamente vere, in modo serio, accurato e sempre aggiornato, spazzando via dicerie infondate e false credenze.

Print Friendly, PDF & Email