Home Territorio ‘Para bellum’, nuovo video di Silek

‘Para bellum’, nuovo video di Silek

208


Download PDF

L’ultimo lavoro dell’artista padovano

Riceviamo e pubblichiamo.

Un video cupo, in bianco e nero, scuro e per niente “estivo”. Ma del resto Silek non è proprio un artista festoso, al massimo uno che ti rovina la festa mostrandoti la realtà. Ispirato da un fatto enorme, tragico e recente della sua vita, ‘Para bellum’ è il nuovo video di Silek, un cartone animato che sa di fantascienza e di noir.

‘Para bellum’ fa la sua comparsa a sorpresa dopo l’ultimo album del rapper padovano, Carnival, un disco personale e intimo, per quanto senza lesinare in aggressività. La traccia sarà anche la title track di un EP in arrivo entro fine anno.

Si vis pacem, para bellum. ‘Para bellum’ è la prima traccia dell’omonimo progetto che vedrà la luce entro la fine del 2020. Era un concept in corso d’opera da sviluppare nei mesi seguenti, ma come spesso accade l’urgenza emotiva prende il sopravvento sulla scansione temporale e così da un momento di composizione senza scopi è nata la base, poi il testo, poi l’idea di chiedere a DJ Paniz, il mio Dj, di dare il suo contributo con i giradischi e da lì il video cartoon a opera di Mario Ferracina che già esisteva per un altro progetto ma era funzionale allo scopo.

Prodotta, registrata mixata e masterizzata nello studio di casa, ‘Para bellum’ nasce in un momento particolare di lutto personale, che si lega e conclude, si spera, un lungo periodo di eventi impegnativi dove stare in pace è stato ed è difficile.

Come al solito fotografa il momento e la volontà di ritrovare la pace attraverso una non auspicata guerra personale più che mai ora doverosa per trovare un nuovo centro. È hip hop, vecchia maniera, pochi fronzoli, nulla di sperimentale, una traccia da guerra.

Il percorso musicale di Silek inizia con il violino, e riprende poi nel 1996 con Dozhens, una delle prime realtà o probabilmente il primo gruppo rap nato a Padova; una costola della SPC, crew composta da breaker, writer dj e mc’s, fondata nel 1994.

Padova è una città di musicisti: jazz, punk, metal, rock, influenze che in maniera naturale, contamineranno sia il percorso di gruppo che quello di Silek. Con Dozhens Simone firma tre album che mischiano, integrano e rivedono canoni classici dell’hip hop, indagando l’elettronica e facendola incontrare con il rap, associando le rime ruvide con la scrittura intima, gli strumenti con il boom bap anticipando quello che avrebbe poi segnato l’evoluzione del genere così come lo si conosce oggi.

Dopo dieci anni di live con il gruppo in giro per l’Italia dentro e fuori la scena di provenienza, e la fine del progetto, inizia la fase solista. Silek, dopo una sosta, intercetta numerose altre collaborazioni con musicisti che portano altre contaminazioni, nuovi suoni e contesti, esibendosi live sia in Italia che in USA in jam hip hop, concerti di piazza e festival.

Dopo vari progetti solisti e in collaborazione fra EP e full album, verso la fine del 2019 arriva Undici, undicesimo progetto registrato in studio, fra demo, dischi ufficiali collettivi e solo da quel lontano 1996. Ad aprile 2020 ha pubblicato il suo nuovo album, Carnival.

Print Friendly, PDF & Email