Home Territorio NTFI 2020: programma del 14 luglio

NTFI 2020: programma del 14 luglio

209
'Bolle di sapone'


Download PDF

Gli imperdibili appuntamenti in programma

Riceviamo e pubblichiamo.

Domani, martedì 14 luglio, al Napoli Teatro Festival Italia, diretto da Ruggero Cappuccio, va in scena alle 19:00 a Palazzo Fondi il terzo e ultimo spettacolo, in replica il 15 luglio, del progetto ‘Rua Catalana’ a cura di Enrico Ianniello, che costruisce un ponte tra la Catalogna e Napoli attraverso il teatro.

In prima assoluta, ‘Plastilina’, pièce di Marta Buchaca tradotta da Ianniello per la regia di Mario Gelardi, una produzione del Nuovo Teatro Sanità: Teresa Saponangelo e Ivan Castiglione interpretano, insieme a Vincenzo Antonucci, Mariano Coletti, Giampiero De Concilio e Arianna Iodice, una storia che l’autrice ha composto ispirandosi a un episodio di violenza realmente accaduto, specchio del cinismo di una generazione che trova complicità e protezione negli adulti. ‘Plastilina’ cerca infatti di capire la violenza dei giovani e da che cosa essa sia provocata, senza assoluzione né per i padri né per i figli.

La storia ha un taglio chirurgico, che espone al pubblico la coscienza dei protagonisti – madre, padre, figlio e amici di quest’ultimo – come un organo che palpita. Il testo pone tutti i personaggi davanti a una scelta etica e umana: come spesso accade nelle famiglie in cui avviene un atto violento, la coppia si divide invece di unirsi e le parole diventano lame.

Arriva al Cortile della Reggia di Capodimonte alle 21:00 e alle 23:00, ingresso da Porta Piccola, ‘Edipo – Una fiaba di magia della Societas’, che da molti anni attraversa un originale percorso di ricerca artistica, tra i più significativi in Italia e all’estero.

Ideato da Chiara Guidi in dialogo con Vito Matera, il lavoro, coprodotto da Emilia Romagna Teatro Fondazione e interpretato da Francesco Dell’Accio, Francesca Di Serio, Chiara Guidi, Vito Matera, Filippo Zimmermann, con le voci di Eva Castellucci, Anna Laura Penna, Gianni Plazzi, Sergio Scarlatella e Pier Paolo Zimmermann, è accompagnato dalle musiche di Francesco Guerri, tratte dal disco ‘Su Mimmi non si spara!’, RareNoiseRecords, 2019, e di Scott Gibbons.

Si legge nelle note di regia:

La storia di Edipo è una tipica fiaba di magia. Si ricollega ai culti di fertilità delle antiche civiltà dei fiumi: la vecchia madre terra accoglie nel suo grembo il giovane seme che vi penetra per nascondersi, dormire e generare un frutto.

Ma cosa succede là sotto, in quel tempo di macerazione e morte del seme nella terra? Quale storia vive nella terra? Come entrarvi dentro e vederla?

La Sfinge lo sa, ma solo quando i bambini avranno decifrato i suoi enigmi aprirà il sipario per accedere nell’antro della terra dove un seme, in essa custodito, dischiusosi diviene un uomo: Edipo.

Alle 21:00, in replica alle 23:00, il palco della Fagianeria di Capodimonte, ingresso da Porta Miano, ospita i Chille de la balanza, fondata a Napoli nel 1973 e che dal 1998 è a San Salvi, ex città manicomio di Firenze. Claudio Ascoli dirige e interpreta ‘Napule ’70’, con la partecipazione di Sissi Abbondanza, uno spettacolo in prima assoluta sugli anni Settanta a Napoli, un emozionante incontro tra corpi di allora e di adesso.

Si legge tra le note di regia che accompagnano lo spettacolo:

Le cose più belle non sono quelle che hanno senso ma quelle che hanno sensi, che ti prendono il corpo, nella totalità.

Per la sezione SportOpera a cura di Claudio Di Palma, in prima assoluta alle 21:00 al Casino della Regina del Real Bosco di Capodimonte, ingresso da Porta Miano, anche ‘Corri’, tratto dal bestseller di Roberto Di Sante, adattato e diretto da Ferdinando Ceriani e interpretato da Sebastiano Gavasso, attore e maratoneta. Un viaggio fisico e psichico che diventa anche musica, suonata dal vivo dalla violoncellista di fama internazionale Giovanna Famulari.

La storia ha inizio con un uomo che precipita dal quarto piano e si conclude con lo stesso uomo che, mentre taglia il traguardo della maratona di New York, già pensa a quella di Tokyo. In mezzo, il percorso faticoso, appassionante e struggente del protagonista, Aldo Amedei, che si rialza dal “pozzo buio” della depressione, aggrappandosi alla corsa.

Al Giardino Romantico di Palazzo Reale, alle 21:00, in replica alle 23:00, per la sezione Osservatorio va in scena ‘Bolle di sapone’, scritto e diretto da Lorenzo Collalti, con Grazia Capraro e Daniele Paoloni, una produzione KhoraTeatro in collaborazione con L’Uomo di Fumo: due personaggi ossessivamente timidi vivono le loro vite in maniera surreale, intrappolati in una visione fantasiosa del quotidiano. Quando uno scherzo del destino li mette in contatto, sono costretti a rivoluzionare la loro vita per ospitare l’altro, volenti o nolenti.

Sul sito napoliteatrofestival.it sono consultabili le promozioni e gli eventi gratuiti.

Print Friendly, PDF & Email